Produzioni storiche

Il Pianeta delle Scimmie 20: Al via la campagna elettorale

Per arrivare alla Casa Bianca bisogna avere dalla propria parte almeno 270 dei 538 delegati che compongono il Collegio Elettorale. Ecco spiegato perché il volere della gente conta relativamente. Pare che dopo le due convention repubblicana e democratica, Barack Obama abbia guadagnato qualche punto sull’avversario Mitt Romney. C’è però da considerare i cosiddetti swing states,

il pianeta delle scimmie 19: l’antipatico Mitt Romney

Ultima puntata stagionale del Pianeta delle Scimmie. Le trasmissioni riprenderanno dopo la pausa estiva, per seguire le ultime tappe di avvicinamento alle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Per il momento la situazione ci consegna un Obama debole e in crisi di consensi e sottoscrizioni alla propria campagna. D’altro canto Romney, candidato in pectore del partito

Il Pianeta delle Scimmie 14: nel vuoto di proposta politica si continua a ricorrere al gossip

Diventare presidente degli Stati Uniti è un affare rischioso e complicato ma sia Barack Obama che Mitt Romney non sembrano particolarmente preoccupati. Entrambi si barcamenano con argomenti futili senza mai affrontare temi seri come l’economia o la disoccupazione. Obama dà ogni tanto un contentino ai gay dichiarandosi favorevole ai matrimoni tra persone dello stesso sesso

Il Pianeta delle Scimmie 13: l’ombra lunga dei Kennedy

  A 150 anni dalla fine della guerra di secessione americana e a 60 dalla conclusione del secondo conflitto mondiale, i media degli Stati Uniti attaccano il generale John Grant e l’ex-presidente Roosevelt accusandoli di antisemitismo. Un’accusa molto grave e, ahimè, innegabilmente vera! Ma è anche vero che nonostante ciò gli ebrei americani sono comunque

Il Pianeta delle Scimmie 12: il candidato è scelto, ma si continua a votare

Torna dopo una pausa di più di tre mesi la trasmissione dell’Agenzia Radiofonica AMISnet, con la preziosa collaborazione dell’americanista Bianca Cerri, sulle elezioni statunitensi. Molte cose son cambiate in questi mesi e la corsa alla nomination repubblicana ha trovato un proprio vincitore. A sfidare alle presidenziali di novembre Barak Obama sarà, è ormai certo, Mitt

Il Pianeta delle Scimmie 11: Le carte si rimescolano?

  Rick Santorum abbandona per qualche giorno la campagna elettorale per andare a riscuotere un rimborso erariale, questa almeno la motivazione ufficiale. Il candidato repubblicano sa di non avere la benchè minima speranza di ottenere la nomination ma si ostina a rimanere in lizza nella speranza, forse, di divenire vice-presidente. Una speranza che potrebbe rivelarsi

Il Pianeta delle Scimmie 10: scandali sotto il sole

Rick Perry ha abbandonato la corsa verso la Casa Bianca dopo essere stato a sua volta abbandonato dai compagni di partito esasperati dalla lunga serie di gaffes del governatore del Texas nel corso della campagna elettorale. Prima di fare le valige, Perry aveva detto che avrebbe appoggiato la candidatura di Gingrich, unico tra i candidati

Il Pianeta delle Scimmie 09: il gilet di Rick Santorum (ovvero: come si rastrellano i danari per la campagna elettorale)

Una cosa è certa: negli Stati Uniti la dinamica elettorale gira attorno al denaro. Non bustarelle o regalie in cambio di favori come avviene in altri paesi, ma montagne e montagne di denaro raccolte nei modi più svariati durante la campagna (porta a porta, telefonate e, soprattutto, cene accompagnate da collette miliardarie). Durante la nona

Il Pianeta delle Scimmie_08: al via le primarie in Iowa

La corsa alla Casa Bianca è finalmente iniziata con le primarie del tre gennaio scorso in Iowa che hanno visto una clamorosa rimonta di Rick Santorum, l’avvocato americano idolo degli evangelici. Benchè la cosa non sia molto rivelante dal punto di vista politico, ha tuttavia suscitato una certa curiosità che un uomo considerato fino a

Il Pianeta delle Scimmie_07: pubblicità elettorale

Negli Stati Uniti la percentuale di credenti, restando solo nell’ambito dei culti di ispirazione cristiana, è dell’82%. Una percentuale molto più alta rispetto a tutti gli altri paesi occidentali. Tra le varie religioni praticate bisogna sottolineare l’importanza, non solo in termini numerici, ma di influenza sui nessi produttivi e sui grandi interessi, degli evangelici. A

Top