Tag Archives: sprar

Richiedenti asilo in Italia. Quali prospettive?

Richiedenti asilo in Italia. Quali prospettive?

Trieste è stata la prima città dove è stato sperimentato il Sistema di protezione per richiedenti asilo Sprar. Codificato nel 2002 a livello nazionale, il sistema dovrebbe mirare ad un’accoglienza dei richiedenti asilo strettamente collegata ai servizi socio-assistenziali per il territorio, cercando di integrare le persone nei luoghi in cui vengono accolte.

Quale accoglienza? Spunti di riflessione sul sistema Italia

Il 4 novembre scorso la Corte Europea per i Diritti dell’Uomo affermava, con la sentenza Tarakhel l’inadeguatezza del sistema d’accoglienza italiano. Questa settimana Passpartù inizia una sua indagine su questo mondo con l’aiuto di ospiti e operatori dei centri SPRAR di Roma.

Accoglienza made in Italy. Luci e ombre di un sistema.

Lo SPRAR, il servizio nazionale di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, ha, da gennaio, quadruplicato i posti all’interno dei suoi progetti da 3.000 a 13.000. Ma se, a livello nazionale, non esistono poi seri percorsi di inserimento socio-lavorativo per chi è arrivato in Italia o quando trovare un lavoro e una casa decenti diventa impossibile, la domanda è d’obbligo: che tipo di accoglienza stiamo fornendo a chi riesce, dopo mille difficoltà, a raggiungere il nostro Paese?

Top