Tag Archives: seconde generazioni

Che fine hanno fatto i migranti meridionali degli anni ’60?

Che fine hanno fatto i migranti meridionali degli anni ’60?

Sono passati quasi 60 anni dalle migrazioni interne del secolo scorso ma ancora il divario tra emigranti meridionali e società ospite è grande e le seconde generazioni italiane hanno difficoltà più simili a quelle dei loro coetanei stranieri che a quelle dei giovani piemontesi. Passpartù tenta di comprendere le motivazioni di questa situazione e le aspettative per il futuro?

Passpartù 08: straniero a chi?

Il 20 novembre, giornata mondiale per l’infanzia, la Camera dei Deputati ha approvato una mozione che impegna il governo sulla cittadinanza ai figli di migranti nati in Italia. Un voto che ha incontrato il favore della stragrande maggioranza dei deputati, fatta eccezione per i leghisti, e per la prima volta su questa tema anche di

Passpartù 07: il cinema a colori

Il 17 novembre si è conclusa la VII edizione del Festival Internazionale del Film di Roma e anche in questa occasione, come era avvenuto per il festival di Venezia nel 2011, la critica ha premiato un film che si occupa di migranti: a Roma “Alì ha gli occhi azzurri” ha vinto il premio speciale della

Passpartù 37: scenari futuri

Le persone di orgine straniera che vivono nel nostro paese  cambieranno l’Italia di domani? Noi crediamo che  i migranti salveranno l’Italia,  a patto che l’Italia salverà loro. In chiusura , Ritmi ci porterà tra i suoni dei peggiori ghetti del Sud Africa.

Passpartù 32: il teatro delle mosche bianche

“Outsiders” è lo spettacolo della compagnia “Raiz Longe” che andrà in scena a Roma al Teatro dell’Angelo dal 6 al 9 giugno. In questa puntata di Passpartù, che coincide con il G8 Immigrazione e Sicurezza in questi giorni in corso nella capitale, parleremo di chi scende in piazza a manifestare contro le politiche dei governi,

Passpartù 29: Futuro di… seconda generazione

Non hanno le meches ai capelli, non fanno molte richieste agli insegnanti, le mamme e i papà non litigano con le maestre. Spesso unici membri della famiglia che conoscono l’italiano, fanno da interpreti e mediatori per i genitori. Sono i bambini di seconda generazione che frequentano le scuole italiane. Figli di migranti nati nel nostro

Top