Tag Archives: rom

Dalla strada alla stampa il rom è un nemico

Dalla strada alla stampa il rom è un nemico

Il 27 maggio scorso a Roma un’auto investiva sette persone uccidendo una donna di 44 anni. Il dramma è palese ma per la stampa conta solo una cosa: a guidare era un rom.

Milano, la “Zingaropoli” cinque anni dopo

Era il 2011 quando la Lega Nord tuonava così sui propri manifesti elettorali affissi nel capoluogo lombardo: “Milano zingaropoli con Pisapia”. Questo è l’ultimo anno di amministrazione per la giunta di sinistra che uscì vittoriosa da quelle elezioni e Passpartù ha provato a tirare le somme del suo operato. Cinque anni in cui la questione

Al via la campagna contro i “rom ricchi”

Tor Sapienza, periferia est di Roma, un quartiere che da settimane è al centro delle cronache nazionali per le manifestazioni anti-immigrati dei suoi abitanti, qui sorge il campo rom chiamato Salviati 2 nel quale da settimane la Polizia di Roma Capitale sta effettuando una serie di controlli e sgomberi contro i cosiddetti “rom ricchi”.

I rom raccontano se stessi. Storie per superare i pregiudizi

È il 2005 quando Silvia vede sgomberare il campo rom nel quale viveva da anni, quello di vicolo Savini a Roma, il più grande d’Europa con le sue 770 persone. Da quel momento decide di cambiare vita, di rinunciare ad un container nel campo attrezzato di via Pontina e provare, da sola, a costruire la propria autonomia. Passpartù vi racconta la sua storia.

Sfrattati. Cronache di vita dal campo rom di Via Salviati

È la mattina del 16 ottobre quando la polizia di Roma Capitale entrano, con una ruspa, nel campo rom di via Salviati a Roma iniziando le operazioni di sgombero dei cosiddetti “rom ricchi” che, a seguito della distruzione dei prefabbricati nei quali vivevano, vengono allontanati dal campo. Ma chi sono questi “rom ricchi”? Passpartù prova a raccontarlo.

Rom in gabbia. La discriminazione tra campi e giornali

La chiusura di un campo rom dovrebbe essere una buona notizia se i prefabbricati fossero sostituiti con case popolari e housing sociale, ma cosa pensare di un progetto che si limita soltanto a spostare il campo di qualche metro? E perché a finanziare l’impresa c’è una grossa multinazionale straniera? Questo è quello che sta per succedere a La Barbuta, a Roma.

Meglio rom o gitani? La partita dell’inclusione tra Italia e Spagna

24 milioni di euro spesi nel solo 2013, e nella sola città di Roma, per il mantenimento dei campi nomadi e per effettuare i diversi sgomberi dei rom della capitale. Mentre la partita, in Italia, si gioca insomma sulla logica dell’emergenza proviamo a capire cosa avviene in Spagna?

Il campo è rom, storie di calcio alla periferia di Roma.

Quanto una palla può contribuire alla rottura dell’isolamento dei bambini rom? È questa la domanda di fondo dell’esperienza dell’ASD Birilli, una squadra nata per gioco e che in solo un anno di vita è riuscita a strappare, con l’aiuto di un campo da calcio, decine di giovani rom dall’emarginazione della periferia romana.

Porrajmos Sempre! sterminio, resistenza e campi nomadi

Il 27 gennaio è stata la giornata della memoria per le vittime della violenza nazifascista durante la seconda guerra mondiale.
Tra queste, come oramai si sa, anche rom e sinti costretti nei campi di concentramento e sterminio italiani e tedeschi e morti a centinaia di migliaia in queste strutture e per le strade. Ma il Porrajmos, oggi, è davvero finito?

Ascolta Passpartù:

Passpartù: Rom Tra Campi e Libertà

“Noi apparteniamo al mondo, questo è secondo me un lato molto bello della nostra cultura. Noi non diciamo questo è mio, quest’altro pure. Noi non abbiamo niente la nostra cultura è libertà.” Marinela Constantin, attivista Rom

Due anni fa veniva approvata la strategia nazionale d’inclusione di rom sinti e camminati che avrebbe dovuto favorire

Top