Tag Archives: media

Dalla strada alla stampa il rom è un nemico

Dalla strada alla stampa il rom è un nemico

Il 27 maggio scorso a Roma un’auto investiva sette persone uccidendo una donna di 44 anni. Il dramma è palese ma per la stampa conta solo una cosa: a guidare era un rom.

Dalla Turchia alla Serbia, i media si incontrano in Palestina

Il 19 maggio scorso ha preso avvio in Palestina un incontro internazionale di giornalisti e mediattivisti provenienti dalle diverse sponde del Mediterraneo.  Dieci giorni per parlare di media indipendenti e strategie di resistenza che si collocano nell’ambito di Beyond the walls, un progetto a sostegno della resistenza del PSCC (Popular Struggle Coordination Committee) il coordinamento

Uno sportello legale a difesa delle radio

E’ stato lanciato lo scorso 30 aprile, in occasione della giornata internazionale per la libertà di stampa ed è il nuovo strumento ideato dall’AMARC, (Associazione Mondiale delle radio Comunitarie), per la protezione legale dei media comunitari. Lo sportello, grazie all’aiuto di esperti locali, fornirà una specifica assistenza giuridica nel campo delle telecomunicazioni e delle libertà a cominciare

Rom in gabbia. La discriminazione tra campi e giornali

La chiusura di un campo rom dovrebbe essere una buona notizia se i prefabbricati fossero sostituiti con case popolari e housing sociale, ma cosa pensare di un progetto che si limita soltanto a spostare il campo di qualche metro? E perché a finanziare l’impresa c’è una grossa multinazionale straniera? Questo è quello che sta per succedere a La Barbuta, a Roma.

Radio Sham: la difficile ricerca della verità

In Siria non si combatte solo per le strade, una parte importante dello scontro si svolge sul web e negli studi dei canali televisivi che cercano di dare copertura alla ribellione in corso. Dato che nel paese è impossibile lavorare per un giornalista indipendente, la gran parte dei media si affida alle informazioni ed ai

Ponte Radio 27

Oggi parleremo di Israele, con la proposta dell’ultra nazionalista Lieberman di abolire la memoria della Nakba palestinese, torneremo poi a Gaza per seguire la ricostruzione, o meglio la mancata ricostruzione nella striscia. Parleremo poi della questione curda in Turchia all’indomani dell’ondata repressiva contro i leader del DTP e concluderemo parlando di media in Iran ed

Abruzzo: la cooperazione delle radio

E’ partito ieri notte ed e’ operativo da questa mattina lo studio mobile che Radio Cooperativa di Padova ha allestito in Piazza d’Armi a l’ ‘Aquila.  L’obiettivo non e’ solo quello di comunicare il disagio della gente comune colpita dal sisma, ma anche fornire uno strumento di comunicazione interna alla tendopoli.

Myanmar: la giunta militare contro la “minaccia” delle tv satellitari

Per la giunta militare birmana la tv via satellitare è una “minaccia decadente” che “mette a rischio il nazionalismo” e intima alla popolazione di “evitare i programmi televisivi via satellite”. Lo riferisce il quotidiano dissidente ‘The Irrawaddy’, che riporta una serie di articoli apparsi sui media ufficiali in Myanmar. Martedì scorso i giornali ‘The New

Fuori i “clandestini” dal notiziario

Niente più “clandestini” nei comunicati di DiReS: notiziario quotidiano nato dalla collaborazione tra l’agenzia Dire e l’agenzia Redattore Sociale. “L’uso di un linguaggio corretto  è sempre importante per un’agenzia di stampa, ma lo è ancora di più quando si trattano fenomeni, come l’immigrazione, su cui è facile alimentare paura, xenofobia e razzismo: ogni giornalista in

Top