Blog Archives

Sull’altra sponda del mare: Libia, ISIS e migrazioni

Sull’altra sponda del mare: Libia, ISIS e migrazioni

Negli ultimi giorni il Mediterraneo è scosso da venti di guerra che soffiano verso sud.
La Libia, il paese del Maghreb che ospita decine di migliaia di profughi da tutta l’Africa, oggi si presenta paurosamente frammentato: due governi che si definiscono entrambi legittimi, quasi duemila gruppi di guerriglieri, l’ISIS oramai onnipresente e decine di barconi che settimanalmente prendono il largo alla volta dell’Europa.

Tripoli bel suol d’amor

Apocalisse, Isis, Libia, Tripoli bel suol d’amor, Gentiloni il crociato, Renzi il paraculo. Ucraina e la “rivoluzione di EuroMaidan”, in realtà un golpe di matrice nazista ed euroultraliberista? In studio: Pablo Castellani e Alessio Ramaccioni Ospiti della trasmissione: Valentino Luogo Comune, Antonio DP, Mario Di Vito e Alberto Fazolo (Comitato Donbass Antinazista) Ascolta Rubik:

Libertà e controllo: il piano ENA un anno dopo e il lancio dei droni EUROSUR

Ad un anno dalla chiusura dell’Emergenza Nord Africa c’è ancora qualcuno per cui il Piano ENA è terminato soltanto una settimana fa. Era il 18 gennaio scorso e il centro d’accoglienza autogestito di Pisa veniva svuotato dando però finalmente una casa e un lavoro agli undici rifugiati che lo avevano occupato per quasi un anno.

Passpartù 05: salvataggi in mare, e poi?

Il  naufragio che il 4 novembre ha causato la morte di 11 migranti diretti a Lampedusa ha drammaticamente riacceso la luce sul dramma dei barconi carichi di persone in fuga dal nord Africa. Nel 2012 c’è stato un significativo calo delle navi in partenza dalla Libia rispetto al 2011, anno delle rivolte arabe, tuttavia la

Respingimenti: l’ UNHCR accusa le autorità italiane di aver usato la forza

Nuovo attacco dell’alto commissariato ONU per i rifugiati, l’UNHCR, alla politica dei respingimenti in mare delle navi di migranti dirette verso le coste italiane. L’episodio sotto accusa risale al 1 luglio, giorno in cui la nave italiana Orione ha riconsegnato in mani libiche 82 migranti intercettati e, secondo le testimonianze raccolte dall’ UNHCR, maltrattati e

Passpartù 36: Cambio di rotta

Da est a ovest, da sud a est, da sud a ancora più sud. Le autorità italiane, greche, turche, libiche respingono i migranti alle frontiere. E le rotte dei rifugiati si rimescolano, davanti agli sguardi indifferenti di una società sempre più assueffatta alle violazioni. Ma il respingimento è un’azione illegale, e i paesi che attuano

Passpartù 01: attraverso la Libia

Dalla testimonianza di un uomo ebreo della Libia rifugiato in Italia al film denuncia sulle brutalità messe in atto dalla polizia libica. Sarà la nazione nordafricana a fare da filo conduttore a questa prima puntata di Passpartù.

Top