Author Archives: Khaldoun

CEAS, il nuovo pacchetto dell’ UE per profughi e rifugiati

Dopo oltre 4 anni di discussione,  il 12 giugno il Parlamento Europeo ha approvato il nuovo Sistema Europeo Comune di Asilo (CEAS), un pacchetto di regole che avrà un impatto sulla vita di circa 400.000 richiedenti asilo ogni anno, su circa 2 milioni di beneficiari di protezione internazionale e le loro famiglie e sul lavoro

Turchia: non c’è democrazia senza opposizione

Il giorno dopo la partenza del premier turco Recep Tayeb Erdogan per il nord Africa, il suo vice Bulent Arinc fà autocritica dopo la repressione dei giorni scorsi che ha lasciato sul terreno 3 vittime e centinaia di feriti. Scuse ufficiali per quanti hanno manifestato pacificamente in cui il numero due del governo turco, ammette

Omofobia: l’islam e le sessualità plurali

Dal 2007 l’Unione Europea ha indetto la giornata internazionale contro l’omofobia e la transfobia che si celebra il 17 maggio, anniversario della rimozione dell’omosessualità dall’elenco delle malattie mentali redatto dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità. Se da una parte in molti paesi si sta dando riconoscimento legale alle unioni omosessuali, in qualche caso anche all’adozione,  e

La felicità araba, una speranza dopo decenni di rassegnazione

 È nelle librerie da pochi giorni il libro di Shady Hamadi, giornalista italo-siriano e collaboratore del Fatto Quotidiano, il cui titolo parafrasa l’ Infelicità araba di Samir Kassir per parlare della rivoluzione siriana contestualizzandola nella storia del Medio Oriente. Nelle 250 pagine di “La Felicità Araba: storia della mia famiglia e della rivoluzione siriana” Hamadi

Siria: liberi dietro le sbarre

“Ahrar, khalf al qudban” , liberi dietro le sbarre, è il nome di una campagna lanciata dai giovani della società civile siriana che dal 7 al 10 aprile hanno deciso di ricordare i tanti priogionieri nelle carceri del regime di Damasco, in particolare quelli d’opinione e politici.  Ahrar, Liberi,  è la parola con cui si

Primo marzo, un’altra giornata senza di loro

Siamo alla quarta edizione dello sciopero dei migranti, la “giornata senza di noi” nata sulla falsa riga delle proteste dei migranti messicani negli Stati Uniti e giunta in Italia dopo aver riscosso successo in Francia. Una giornata in cui gli stranieri attraverso la loro assenza vogliono rendere palese quanto sia essenziale il loro ruolo nella

Passpartù 12: prendi i soldi e scappa

Il 31 dicembre si è concluso il Piano Emergenza Nord Africa, si è chiusa cioè la fase emergenziale dell’accoglienza ai tanti migranti giunti sulle nostre coste dai paesi attraversati dalla primavera araba ed in particolare dalla Libia.  Proprio il 31 dicembre il Ministero dell’Interno ha diramato un comunicato stampa in cui, confermando la fine del

Passpartù 08: straniero a chi?

Il 20 novembre, giornata mondiale per l’infanzia, la Camera dei Deputati ha approvato una mozione che impegna il governo sulla cittadinanza ai figli di migranti nati in Italia. Un voto che ha incontrato il favore della stragrande maggioranza dei deputati, fatta eccezione per i leghisti, e per la prima volta su questa tema anche di

Passpartù 07: il cinema a colori

Il 17 novembre si è conclusa la VII edizione del Festival Internazionale del Film di Roma e anche in questa occasione, come era avvenuto per il festival di Venezia nel 2011, la critica ha premiato un film che si occupa di migranti: a Roma “Alì ha gli occhi azzurri” ha vinto il premio speciale della

Top