La nostra storia in dieci tappe – #2 La radio laboratorio

 

Questa seconda tappa del percorso tra passato e futuro, avviato la scorsa settimana in collaborazione con Echis, ci porta ai tanti laboratori realizzati nel 2016 da AMISnet. La radio è un pretesto per raccontare e raccontarsi, per usare la parola e affilare la punta della propria curiosità. Ma anche per mettere alla prova la propria creatività. Per questo abbiamo deciso di mettere cuffie e mixer sul tavolo lavorando in diversi contesti. Lo abbiamo fatto con il progetto Aspiradio che ha coinvolto studenti e lavoratori Asperger (una forma dello spettro autistico), in un’indagine sulla parola passione realizzata con interviste, narrazioni e mini reazioni sonore

Estratto dal laboratorio Aspiradio – la terra vista da quassù

 

Con i richiedenti asilo e rifugiati di Laboratorio 53 invece il tema di indagine e auto-narrazione sono stati i molteplici modi di intendere la parola diverso

Estratto dal laboratorio RifugiArt

 

Altro laboratorio e altro contesto, quello di Casa Scalabrini 634 realtà che sta lavorando alla creazione di una web radio in lingue diverse e con la quale il tema di confronto è stato il cibo

Estratto da radio Scalabrini – Polonia 1989:

 

Da questi ed altri progetti sono iniziate così collaborazioni proficue che Echis continuerà a coltivare con nuove idee per laboratori e corsi. La radio, crediamo, è un mezzo di conoscenza e scambio oltre che d’informazione, uno strumento capace di supportare e rafforzare le comunità locali.

*

*

Top