La prigione d’Europa

Stranded refugees and migrants try to bring down part of the border fence during a protest at the Greek-Macedonian border, near the Greek village of Idomeni

Idomeni, fine marzo 2016: il gruppo “Over the fortress”, che raccoglie attivisti da tutta Europa, raggiunge il campo profughi di Idomeni per dare un sostegno ai migranti rimasti bloccati lì a causa delle politiche securitarie europee. Da qualche settimana è stata infatti “chiusa” la rotta balcanica, alla fine di un processo che ha visto nei mesi precedenti la costruzione di muri tra i confini dei paesi est europei, ultimo dei quali la Macedonia.

Così a Idomeni, località greca sul confine macedone, migliaia di migranti sono stati obbligati a stanziare in condizioni pessime, per chiedere asilo in Grecia ma – al tempo stesso – impossibilitati a farlo per l’inefficienza e la disorganizzazione statale.
Ne abbiamo parlato con Massimo Tommasini, fotografo triestino che si è unito alla carovana di “Over the fortress” per documentare col suo lavoro la drammatica situazione.

Dalla registrazione della trasmissione la situazione si è evoluta in modo drammatico. Per aggiornamenti, consigliamo la lettura di questo articolo pubblicato il 25 maggio su Internazionale: http://www.internazionale.it/opinione/annalisa-camilli/2016/05/25/idomeni-profughi-sgombero

Specchio Straniero è una trasmissione curata dai richiedenti asilo e dai rifugiati ospitati presso i centri SPRAR del Consorzio Italiano di Solidarietà di Trieste.

Puoi contattare Specchio Straniero scrivendo a: specchiostraniero@gmail.com

Specchio Straniero è trasmesso da:
Radio Flash (Torino, 97.6) martedì 15.00 (in replica martedì 20.00)
Radio Beckwith (Torino) martedì 7.00 (in replica sabato 9.00)
Radio Fragola (Trieste, 104.5-104.8) domenica 15.35
Radio Onda d’Urto (Brescia, 99.6 – Milano, 98.0 – Nord-Est) sabato 9.35
Radio Kairos (Bologna, 105.85) lunedì ore 18.00 (in replica sabato 22.30)

Top