Dal 9 all’11 ottobre Amisnet al TTAF con l’installazione “clanDESTINI”

È ufficiale dal 9 all’11 ottobre Amisnet arriva a Bologna nell’ambito del Terra di Tutti Film Festival 2015 esponendo, negli spazi del Cinema Lumière (Via Azzo Gardino, 65), l’installazione “clanDESTINI. Viaggio interattivo tra le voci delle migrazioni”.

Sette i manichini con i quali i visitatori del Festival potranno interagire scegliendo tra le tante domande possibili sul mondo dell’immigrazione, inforcando le cuffie e ascoltando le risposte raccolte tra i richiedenti asilo e i rifugiati incontrati in giro per l’Italia.
Un progetto, realizzato con Laboratorio 53, Città dell’Utopia e Servizio Civile Internazionale, che tenta di abbattere la barriera comunicativa che divide gli italiani dagli “altri”, da coloro che sono considerati estranei a questo paese, da quegli esseri umani definiti da alcuni profughi, da altri migranti, da altri ancora clandestini.
L’obiettivo è risvegliare l’innata curiosità umana spingendo i visitatori del Festival a dismettere i panni degli osservatori passivi per indossare quelli di moderni esploratori pronti a farsi trascinare in un viaggio alla scoperta del mondo, sarebbe meglio dire dell’universo, delle migrazioni.

D: C’è stato, nel corso del tuo tragitto verso l’Europa, un incontro che ha cambiato il futuro del viaggio?

Puoi contribuire anche tu ad arricchire il bacino delle domande che troverai al Terra di Tutti Film Festival scrivendo il tuo personale quesito sul mondo delle migrazioni a: migrobox15@gmail.com

Top