No Expò: la radio in valigia accende i microfoni

bannerone

Sabato 24 gennaio: giornata nazionale di mobilitazioni contro l’Expo 2015. A Roma un mercato contadino e un dibattito pubblico avranno luogo al centro sociale Corto Circuito. La radio in valigia di Amisnet sarà lì.

 

“Dalle campagne alla città: i territori che vogliamo”. Lo slogan che muove le iniziative del 24 gennaio è semplice ma incisivo. Firenze, Milano, Rom, saranno solo alcune delle città che ospiteranno incontri in cui si discuterà di cibo, terra, casa e lavoro. “Il modello Expo trova alleati solidi nella filosofia del “buono, pulito e giusto” di Slow Food, nel marketing narrativo dell’eccellenza della tradizione italiana di Eataly, nella retorica della sostenibilità di Coop Italia” scrive la rete di contadini Genuino Clandestino, tra i promotori dell’iniziativa romana. “Ben nascosto dietro la retorica della sostenibilità, del diritto al cibo per tutte e tutti, della difesa di un cibo buono e sano, il vero fatto politico di Expo 2015 è rappresentato invece dalle più di 70 multinazionali partner di Expo 2015, come Monsanto, la multinazionale dei semi più contestata dai piccoli contadini di tutto il mondo, o la Nestlè che con la sua piazza tematica sull’ acqua nega in essenza l’acqua bene comune o addirittura Mc Donald’s che nutre il pianeta col pollo fritto; e c’è spazio anche per nomi meno noti come Mekorot, l’azienda idrica di Israele che, sottraendo illegalmente acqua dalle falde palestinesi si è macchiata di gravi violazioni del diritto internazionale e dei diritti umani”.

Di quello che sta dietro all’ Expò 2015 e delle alternative esistenti si parlerà presso il centro sociale Corto Circuito (via Filippo Serafini 57, zona Cinecittà)  nella giornata del 24 gennaio, a partire dalla mattina sino al pomeriggio: una delle varie mobilitazioni pensate dal movimento NO Expo. Nel corso della mattinata Amisnet accenderà i suoi microfoni, realizzando anche delle corrispondenze telefoniche con chi starà partecipando alle iniziative di altre città. Si tratta di una delle prime uscite della radio in valigia, ancora in costruzione ma già funzionante. Vi aspettiamo!

 

Top