Biodiversità e cereali. Le spighe del futuro

Cereali1

Delle centinaia di migliaia di piante alimentari esistenti in natura, oggi solo una percentuale esigua è utilizzata, ma in questi ultimi anni si sta cercando di tutelare e ripristinare la diversità nei campi. In Italia la campagna “Coltiviamo la diversità” lavora per diffondere la coltivazione di vecchie e nuove varietà di cereali, adatte al territorio e votate all’agricoltura biologica.

 “Riducendo la diversità della vita abbiamo diminuito le nostre scelte per il futuro e abbiamo reso più precaria la nostra stessa esistenza”. Biodiversità e futuro dell’alimentazione, C.Fowler, P.Mooney

Ascolta Terranave:

La storia dell’agricoltura inizia dodici mila anni fa. Prima che gli uomini diventassero contadini c’è stata una lunghissima era in cui l’alimentazione si basava sulla raccolta e la caccia; con l’introduzione dell’agricoltura gli uomini hanno modificato le piante in modo vantaggioso, intensificando la relazione con le poche piante che erano state domesticate. “Nessuno auspica un ritorno al passato” spiega Oriana Porfìri, agronoma e esperta di miglioramento genetico dei cereali “ma è necessario tutelare la diversità e l’esistenza delle varietà locali, senza cedere agli interessi di mercato”.

In questi ultimi anni in Europa si sta assistendo a un interesse sempre più forte per varietà di cereali adatte a un agricoltura biologica e a basso input. In questa direzione va la campagna “Coltiviamo la diversità”, promossa dalla rete Semi Rurali, assieme al coordinamento europeo “Liberiamo la diversità”. L’iniziativa prevede una serie di incontri in diverse aziende italiane, nel corso dei quali si scambiano semi e buone pratiche. Gli incontri sono anche occasione per presentare un campo catalogo che ospita più di duecento parcelle di 3 mq l’una, di frumento duro e tenero, farro e altri cereali.

Ospiti della puntata:

Rosario Floriddia, Azienda Florridia
Oriana Porfiri, agronoma
Riccardo Bocci, Rete Semi Rurali

In redazione:
Andrea Cocco

Terranave

Terranave è un programma di Marzia Coronati
La rubrica  Lu Cuntu è a cura di Andrea Cocco
L’articolo della settimana: Come possiamo cambiare?
Per informazioni o consigli scrivete a radioterranave@gmail.com
Terranave è trasmesso da:
Radio Flash (Torino, 97.6)  giovedì 15 (replica giovedì 20,00)
Radio Kairos (Bologna, 105,85)  sabato 13,00 (replica giovedì 14,30)
Radio Indygesta (Web Radio)
Radio Onda d’urto (Brescia, Cremona, Piacenza, 99.6) mercoledì 13,30
Radio Ciroma (Cosenza, 105,7) giovedì 17,00
Radio Onde Furlane (Udine e Gorizia) sabato 17,30
Radio Beckwith (Torino) mercoledì 14,30 (in replica domenica 13,30)
Radio Gold (Alessandria)
Radio Popolare Salento (Lecce, Taranto)
Radio Roarr (web radio) martedì 17,30
Radio Sonar (web radio)

Related posts

Top