#10 Dove si trova? l’orrore dei riscatti tra Israele e Sinai

“Dove si trova? …Puo’ venire al telefono?”. Ogni anno centinaia di eritrei attraversano l’Egitto e la penisola del Sinai nel tentativo di arrivare al confine con Israele. Sono uomini e donne in fuga dalla dittatura di Afwerki e la loro speranza e di raggiungere amici e parenti che si trovano a Tel Aviv. Sul loro cammino vengono però intercettati dalle bande di trafficanti beduini che da anni
imperversano nel Sinai rapendo i migranti e chiedendo un riscatto. Berhane è nelle loro mani e suo zio Mahari, che vive a Tel Aviv, tenta di raggiungerlo al telefono.

Dove si trova è la tappa numero 10 di Questo mare è di piombo, un percorso sonoro sulle sponde del Mediterraneo realizzato da Amisnet nell’ambito del progetto “Across the sea”,con il contributo della Anna Lindh Foundation e in partenariato con il Servizio Civile internazionaleActive visionGeminarie groupAsociacion pro Derechos Humanos de Andalucia

Questo mare è di piombo è la storia collettiva di alcune delle rotte che attraversano il Mediterraneo raccontata da migranti, guardie di frontiera, pescatori e trafficanti. Un audio reportage in 12 tappe, che si snoda lungo i confini, i centri di detenzione, i porti secondari e le tante terre di nessuno disseminate sulle coste. Luoghi in cui il tempo è sospeso e i migranti restano in attesa di una porta che si apra per poter passare alla tappa successiva. Dall’enclave spagnola di Melilla, al centro di Masra a Malta passando per il porto di Zarzis in Tunisia e poi la Libia, il Sinai e il confine con Israele.

Dal 18 marzo fino al 3 giugno ogni martedì i 12 audio-cortometraggi saranno pubblicati su Redattore sociale e a seguire su Amisnet.

Top