I soldi degli emigranti. Storia e utilizzo delle rimesse in 250 anni di migrazioni.

moneyMa che ci faranno gli immigrati con i soldi che spediscono nei loro Paesi? E cosa ci abbiamo fatto noi in un secolo di rimesse inviate dalle Americhe e dai più vari Paesi europei in Italia? Chi ci guadagna in questi enormi spostamenti di denaro? Ma soprattutto sarà poi vero che le rimesse sono la salvezza di una nazione, non staremo per caso dando ai nostri Governi una ragione in più per non provvedere allo sviluppo del Paese con le ricchezze interne?

Per cercare di rispondere a queste domande abbracceremo due secoli e mezzo di migrazioni, dai primi bastimenti che salpavano alla volta delle Americhe alla metà dell’800 fino alle sghembe imbarcazioni che fendono il mediterraneo meridionale dirette verso l’Italia.
Le storie degli italiani che lasciano la propria terra, le proprie bestie, per lavorare nelle fabbriche tedesche o nei cantieri svizzeri per dar pane e libri alle proprie mogli e ai propri figli, non si discostano molto da quella di Youssouf Plea che in quanto figlio maggiore di una grande famiglia, ha dovuto lasciare il suo villaggio in Mali per sostenere i fratelli minori negli studi e i genitori nelle spese mediche.
In questa lunga storia delle rimesse alle spese quotidiane si affiancano quelle per i grandi progetti che dovrebbero attivare l’economia dei Paesi natale e far partire uno sviluppo locale.
La nascita delle piccole e medie imprese del Nord Italia e il sogno della falegnameria di Youssouf non sono altro, in questo senso, che una delle tante applicazioni possibili dei “soldi degli emigranti”.

Ospiti della puntata:
Michele Colucci, Ricercatore CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche
Giulio Giangaspero, Ricercatore CESPI Centro Studi Politica Internazionale
Youssouf Plea

Passpartù:
Il sito mandasoldiacasa.it è un utile strumento informativo per chi vuole inviare soldi nel proprio Paese d’origine
Passpartù, la radio a porte aperte è un programma a cura di Marco Stefanelli
Per notizie, suggerimenti e commenti scriveteci a: passpartuitalia@gmail.com

Passpartù è trasmesso da:
Radio Onde Furlane (Udine e Gorizia, 90.0) domenica 10.00 (in replica lunedì 19.00)
Radio Fragola (Trieste 104.5-104.8) domenica 10.40
Radio Onda d’urto (Brescia, Cremona, Piacenza, 99.6) sabato 9.30
Radio Beckwith (Torino) martedì 14.30 (in replica domenica 9.30)
Radio Flash (Torino 97.6) venerdì 15.00 (in replica venerdì 20.00)
Radio Città Fujiko (Bologna, 103.1) sabato 7.30
Radio Kairos (Bologna, 105.85) sabato 13.30 (in replica martedì 19.00)
Radio Città Aperta (Roma, 88.9) sabato 10.50
Radio Ciroma (Cosenza 105.7) venerdì 17.00
Radio Incontri (Cortona, Arezzo, Montepulciano, 88.4-92.8) mercoledì 7.30
Radio Dirittozero (Web) martedì 19.30
Radio Sonar (Web)

Related posts

Top