Terranave: Mappe di storie

mappa02

Una mappa, se realizzata in un certo modo, non è solo uno strumento di orientamento, ma anche una rappresentazione soggettiva della realtà, un racconto di un viaggio tradotto su carta.  Sul sito Ammappalitalia è possibile raccontare il proprio percorso preferito, un progetto collettivo che mira a mappare il maggior numero di sentieri d’Italia percorribili a piedi.

“Esistono due diversi modi per uscire a piedi da una città e lasciarsela alle spalle. Il primo è come venire fuori da una bolla di sapone, che piano piano si allunga, si deforma, pare non volerti lasciare e poi invece esplode in una nuvola di gocce e ti accompagna ancora per un bel pezzo, con il suo odore di cemento e polveri sottili. Il secondo è trovare una via di fuga, una porta girevole tra l’urbe e il contado, di solito un parco, una strada secondaria, una pista ciclabile sull’orlo della metropoli”. Il sentiero degli dei, Wu ming 2

 

Ascolta Terranave:

 

Se è vero che le nuove tecnologie stanno rivoluzionando la cartografia moderna, è anche vero che le piattaforme più utilizzate, come ad esempio Google Map, sono strumenti in mano a società che decidono come e cosa mappare e farci vedere. Parallelamente a queste realtà stanno sorgendo progetto che si basano su un altro principio: la collaborazione più larga possibile della cittadinanza alla mappatura stessa. Open Street Map ad esempio oggi ha centinaia di utenti che ogni giorno danno il loro contributo alla mappatura del mondo, e poi ancora Ammappalitalia, un sito ideato da Marco Saverio Loperfido che raccoglie i racconti dei sentieri percorribili a piedi. La rete complessiva italiana dei sentieri si sviluppa per centinaia di migliaia di chilometri; buona parte di questa rete, inestimabile retaggio storico, è però in disuso e soltanto 90-100 mila chilometri di sentieri si stima siano oggi utilizzati, per lo più per scopi turistico-escursionistici. Ammappalitalia si pone tra gli obiettivi anche quello di recuperare questa risorsa inestimabile.

Ospiti della puntata:
Marco Saverio Loperfido, Ammappalitalia
Paolo, cantore di favole

 

Terranave è un programma di Marzia Coronati
La rubrica Lu Cuntu è a cura di Andrea Cocco
L’articolo della settimana di Comune-info: Un decalogo per la città del camminare
Rumori e suoni tratti da Parco dei suoni
Per informazioni o consigli scrivete a radioterranave@gmail.com

 

Terranave è trasmesso da:

Radio Flash (Torino, 97.6)  giovedì 15 (replica giovedì 20,00)
Radio Kairos (Bologna, 105,85)  sabato 13,00 (replica giovedì 14,30)
Radio Indygesta (Web Radio)
Radio Onda d’urto (Brescia, Cremona, Piacenza, 99.6) mercoledì 13,30
Radio Ciroma (Cosenza, 105,7) martedì 19,30
Radio Onde Furlane (Udine e Gorizia) sabato 17,30
Radio Beckwith (Torino) mercoledì 14,30 (in replica domenica 13,30)
Radio Gold (Alessandria)
Radio Popolare Salento (Lecce, Taranto)
Radio Sonar (web radio) 

 

Top