Passpartù: Metà Africa Metà Europa

7326448696_438438ab38

Melilla è la città dei numeri: tredici chilometri di frontiera, sei metri di altezza per le reti che dividono il regno spagnolo da quello marocchino, mille all’incirca le persone che ogni anno saltano la barriera per arrivare in Europa. Se ci fermassimo ai numeri saremmo semplici ragionieri delle migrazioni, le voci dei migranti invece questi numeri li rendono vivi e drammaticamente spaventosi.

Ascolta Passpartù:

Tanto in città quanto dall’altra parte della frontiera, in Marocco sul monte Gurugù, il rispetto dei diritti umani è praticamente nullo. Le violenze della polizia marocchina e della guardia civil spagnola sono denunciate non solo dai migranti ma anche dalle associazioni locali e dai giornalisti.
Melilla appare quindi come una città senza legge o, come la definisce Jose Palazòn dell’associazione Prodein, un grande carcere dove la difficoltà di entrare è nulla rispetto al problema di uscirne per raggiungere la penisola iberica o il resto d’Europa.
E mentre chi è riuscito a saltare la valla, la grande recinzione che circonda Melilla, studia i modi per arrivare dall’altra parte del Mediterraneo, chi ancora si trova in Marocco, nascosto tra i boschi o nelle città ai margini della frontiera, prepara gli assalti verso questa piccola metropoli che per molti rappresenta la Spagna, la meta.
In uno di questi attacchi ha perso la vita Clement, un giovane camerunense che come tanti altri nutriva il sogno europeo, e mentre la sua salma ancora giace all’obitorio di Nador in attesa di esser rimpatriata altri ragazzi come lui, quotidianamente, mettono in scena la loro personale battaglia contro una valla, una rete, che li separa dal loro obiettivo che altro non è che un continente in crisi: l’Europa.

Ospiti della puntata:
Josè Palazòn, Associazione Prodein e curatore del blog Melillafronterasur
Francesco Bondanini, Ricercatore per l’Università di Colonia
Nabil, Migrante di origini marocchine
Sara Creta, Regista del documentario Number 9

Passpartù:
In redazione: Marzia Coronati, Ciro Colonna, Andrea Cocco
Alcuni frammenti audio erano tratti dal documentario  Number 9
Per firmare la petizione Stop violence at the borders/Fermate la violenza alle frontiere cliccate qui
Passpartù, la radio a porte aperte è un programma a cura di Marco Stefanelli
Per notizie, suggerimenti e commenti scriveteci a: passpartuitalia@gmail.com

Passpartù è trasmesso da:
Radio Onde Furlane (Udine e Gorizia, 90.0) domenica 10.00 (in replica lunedì 19.00)
Radio Onda d’urto (Brescia, Cremona, Piacenza, 99.6) sabato 9.30
Radio Beckwith (Torino) martedì 14.30 (in replica domenica 9.30)
Radio Città Aperta (Roma, 88.9) sabato 10.50
Radio Città Fujiko (Bologna, 103.1) sabato 7.30
Radio Kairos (Bologna, 105.85) sabato 13.30 (in replica martedì 19.00)
Radio Flash (Torino 97.6) venerdì 15.00 (in replica venerdì 20.00)

Related posts

Top