L’Alchimista 19: Slovenia, ma cos’è questa crisi?

preseindente slovenaDopo Cipro sembra essere il turno della Slovenia, oggi nel mirino della BCE, dell’Unione Europea e del FMI. I piccoli stati dell’Unione, le economie più sacrificabili soffrono più e prima degli altri le misure imposte da Bruxelles.  La sofferenza del settore bancario sloveno preoccupa la troika, ma anche l’OCSE si è espresso caldeggiando riforme e privatizzazioni. “La crisi del settore bancario sloveno” – spiega Stefano Lusa, caporedattore del programma informativo di Radio Capodistria e collaboratore di Osservatorio Balcani – “nasce da una bolla immobiliare che ha lasciato alle principali banche, di proprietà pubblica, una serie di titoli tossici da smaltire.” La soluzione individuata porta alla formazione di una bad bank nella quale convogliare tutti i debiti e alla privatizzazione della parte sana degli istituti bancari. “Questa idea è molto buona” – commenta Andrea Baranes della Fondazione Culturale Banca Etica – “ma in questo modo i debiti non si cancellano e anzi restano sulle spalle dello stato, che per non aumentare il proprio debito dovrà applicare misure di austerità”.

Con le specifiche varianti applicate alle singole situazioni, la ricetta sembra essere la stessa applicata negli altri paesi “commissariati” dalla Troika, e sta stretta agli sloveni, che si vedranno tra l’altro costretti ad aprire le porte a capitali esteri. “Le privatizzazioni degli anni ’90” – racconta Stefano Lusa – “avevano puntato sulla creazione di una classe imprenditoriale locale, oggi questa ha fallito e dall’Europa si chiede a Lubiana di aprire investimenti stranieri”. Nel paese regna oggi l’incertezza e l’attesa per i risvolti di una situazione che rischia di modificare radicalmente la struttura della società slovena. “E’ questo un paese dalle poche differenze sociali” – commenta ancora Stefano Lusa – “con una forbice ridotta tra poveri e ricchi”.
Eppure il “buco” delle banche Slovene non sembra essere incolmabile, e si iscrive in una situazione di conti pubblici piuttosto puliti, con un rapporto tra debito e PIL tra i più bassi d’Europa. “Non ci dimentichiamo che l’Europa ha stanziato qualcosa come 4.700 miliardi di euro per rifinanziare le banche” – conclude Andrea Baranes – “vogliono farci credere che oggi il problema sono i 3.5 miliardi per aiutare la Slovenia!”

Intanto ad Atene gli ispettori della Troika hanno trovato un accordo col governo greco sulla riduzione del personale del settore pubblico. “Il governo alla fine ha ceduto e accettato le misure imposte” – commenta Margherita Dean, corrispondente da Atene per Radio Popolare – “che porteranno a 4.000 licenziamenti entro l’anno e 15.000 totali entro tre anni”. La cosa aggraverà non poco i conti delle famiglie greche, molte delle quali hanno almeno un familiare che lavora alle dipendenze dello stato o degli enti locali. “Difficile inoltre calcolare il danno per i settori interessati” – sottolinea Margherita Dean – “soprattutto sanità ed educazione sono già in forte sofferenza dopo i tagli degli ultimi anni”. Intanto i greci non hanno più i soldi per far fronte alla pressione fiscale dilagante e nascono i primi timidi tentativi di organizzare una rivolta fiscale. “Tra aprile e giugno si capirà quanto i greci siano ancora in grado e abbiano ancora voglia di pagare le tasse” – racconta Dean – “ma sempre più persone, una volta agiate, o della classe media, si ritrovano letteralmente a scegliere tra mangiare e pagare le imposte”.

Ospiti della trasmissione:

-Stefano Lusa, caporedattore del programma informativo di Radio Capodistria
-Andrea Baranes, Fondazione Culturale Banca Etica
-Margherita Dean, corrispondente da Atene per Radio Popolare

L’Alchimista viene trasmesso da:

Radio Citta Fujiko,  il  lunedì alle ore 13.00
Radio Beckwith, il mercoledì alle ore 10.00 e in replica la domenica alle ore 13,30
Radio Flash, il martedì alle ore 20
Radio Kairos, il mercoledì alle ore 15,30 e in replica il sabato alle ore 20.00
Radio Asterisco, il martedi alle ore 11.00 e alle ore 21.00 e il giovedì alle ore 10.00 e alle ore 16.00

In redazione: 
Ciro Colonna

 Ascolta le altre puntate de L’Alchimista

 

 

Top