Terranave 20: La liberazione dei mappamondi

globo-p  Nicoletta Lanciano da anni guida grandi e piccini all’osservazione delle stelle, del cammino del Sole e delle fasi della Luna. Imparare a conoscere il cielo non ha a che fare solo con la scienza, ci spiega Nicoletta, ma anche con la letteratura, la storia, la musica e la filosofia. Ma soprattutto osservare il cielo ci porta ad avere un punto di vista diverso delle cose. In questa puntata di Terranave si parla di rappresentazioni del mondo, educazione e pedagogia del cielo. In chiusura la rubrica Tormentilla esalta le qualità dello zenzero.

 

Rimettere la Terra nello spazio in cui nuota e guardare la scuola con il cielo negli occhi, può aiutare a ricercare attorno all’organicità del conoscere, può aiutare ad essere ricettivi e ad avere cura per i tempi e per gli spazi che aiutano a rendere vivo il rapporto educativo ” Franco Lorenzoni, Con il cielo negli occhi

Clicca qui per ascoltare la puntata o utilizza il player in fondo alla pagina

Nicoletta Lanciano fa parte del Movimento di cooperazione educativa (Mce). Ispirato al pensiero pedagogico e sociale di Celestin ed Elise Freinet, il gruppo di ricerca da più di sessanta anni pone al centro del processo educativo i soggetti, con l’obiettivo di costruire le condizioni di un’educazione popolare, in cui si lasci ampio spazio alla libertà espressiva e alla creatività, attraverso la musica, il teatro, l’ascolto, l’osservazione dei fenomeni naturali. Tra i numerosi filoni di ricerca del Mce vi è quello relativo alla pedagogia del cielo, fondato da Nicoletta stessa. La pedagogia del cielo sperimenta attività, giochi e  esperienze mirate a ripensare spazi e tempi attraverso l’osservazione delle stelle, del Sole e della Luna. Uno degli obiettivi di questa ricerca è quello di veicolare il messaggio che la scienza non è neutrale e non si può vedere da una sola angolazione, ed è per questo che è  nato Globolocal, un progetto internazionale di liberazione dei mappamondi dai loro supporti universali, per trasformarli in democratici e locali. “Noi compriamo dei mappamondi che hanno un asse inclinato in un modo” spiega la professoressa “in realtà quella inclinazione è ideata da qualcuno di un Paese del Nord, che ha previsto una sistemazione orientata con l’emisfero nord nella parte alta del globo”. “Il progetto mira ad aiutare ciascuno ad avere la percezione della sua posizione. Abbiamo chiesto a persone di ogni nazione di costruire il proprio mappamondo mettendo se stessi in cima e di mandarci le foto del proprio mappamondo sistemato in maniera locale”. Il gruppo di ricerca sulla pedagogia del cielo organizza numerosi seminari di formazione per gli insegnanti e promuove attività realizzabili in classe e fuori, per guardare la scuola “con il cielo negli occhi”.

 

Clicca qui per ascoltare Tormentilla, la rubrica sul benessere naturale a cura di Lianka Trozzi

Ospiti della puntata: Nicoletta Lanciano

 In redazione: Lianka Trozzi, Andrea Cocco

Terranave è un programma a cura di Marzia Coronati

Proponete la vostra alternativa a radioterranave@gmail.com

 

Terranave è trasmesso da:

Radio Popolare Roma  (Roma, 103.3)  domenica 9,30
Radio Flash (Torino, 97.6)  giovedì 20,00
Radio Kairos (Bologna, 105,85)  sabato 13,00
Radio Città Fujiko (Bologna, 103.1) domenica 13,30
Radio Indygesta (Web Radio)
Radio Onda d’urto (Brescia, cremona, Piacenza, 99.6) mercoledì 13,00
Radio Ciroma (Cosenza, 105,7) martedì 19,30

 

Top