“Ambulanti”: sanità in tempo di crisi

A Roma nasce “Ambulanti”, una risposta ai tagli sulla sanità a cura di Ambulanti-medici, studenti di medicina e in collaborazione con l’associazione Yo Migro. Il centro di orientamento sanitario aprirà i battenti il 22 gennaio presso lo Strike SpA di Casalbertone. Il 17 gennaio, sempre nei locali del centro sociale, sarà presentato il progetto.

Nonostante il principio di tutela della salute sia garantito dalla nostra Costituzione, negli ultimi anni tagli e indebolimenti delle risorse stanno fortemente minando questo diritto. In particolare la riduzione dei servizi socio-sanitari, lo smantellamento di strutture ospedaliere e ambulatori, l’assenza di politiche di prevenzione efficaci, tendono a trasformare il sistema sanitario in qualcosa di inaccessibile per i soggetti sociali meno abbienti. Tra le maggiori vittime di questo processo ci sono i migranti, che possono accedere ai servizi sanitari tramite l’utilizzo di codici (l’ENI e l’STP) che spesso sono difficili da ottenere e utlizzare e che il più delle volte non possono permettersi il pagamento dei ticket.

E’ in questo contesto che prende vita il progetto “Ambulanti”, uno spazio sanitario libero, indipendente e gratuito mirato a tutelare il diritto alla salute nella sua naturale declinazione universale. “Ambulanti” sarà aperto ogni martedì, dalle 19 alle 21, a partire dal 22 gennaio, presso lo Spazio pubblico Autogestito Strike (Via Umberto Partini 21, Casalbertone). Giovedì 17 gennaio, alle 20, “La sanità al tempo della crisi”, incontro pubblico di presentazione del progetto.

Top