Terranave 12: Preziosi avanzi

Questa settimana parliamo di sprechi alimentari. L’equipaggio di Terranave ha fatto visita alla cucina della Trattoriciclo. Trattoria autogestita della capitale che lavora con gli scarti  dei mercati, la Trattoriciclo è una delle virtuose iniziative esistenti in Italia di recupero del cibo in eccesso. Secondo recenti studi della Fao un terzo degli alimenti destinati alla nostra nutrizione finiscono ogni anno nella spazzatura, sebbene siano ancora perfettamente commestibili.

Non ero io a rubare a quelli che avevano scartato il cibo, ma loro che lo avevano sottratto alle risorse comuni del mondo, accumulandolo, lasciandolo che andasse sprecato e privandone le persone che ne avevano più bisogno” Tristram Stuart, Sprechi

 

La Trattoriciclo ha aperto i battenti nel 2011, all’interno di uno spazio occupato di Roma, il Volturno. L’idea è nata da un gruppo di persone che vedeva ogni giorno buttare frutta e verdura in enormi quantità da parte degli operatori dei mercati rionali. Il pensiero perciò è stato: perchè non recuperare questo cibo ancora in buono stato e cucinarlo? E’nata così la Trattoriciclo. Ogni volta che vanno nei mercati, i partecipanti a questo progetto riescono a recuperare circa dieci cassette di cibo ancora in buono stato e pronto per essere cucinato. Ormai da un anno la trattoria è aperta tre volte a settimana e riesce a fornire pasti a quasi duecento persone a serata, rifornendo le sue dispense principalmente dal riciclaggio.
La pratica del recupero degli scarti dei mercati è già diffusa in molti Paesi del mondo e in alcune nazioni – come l’Olanda – è addirittura sistematizzata e organizzata.

Al Salone internazionale del Gusto di Torino quest’anno è emerso un dato impressionante: la quantità di cibo che viene sprecata e buttata via nel mondo potrebbe saziare tre miliardi di persone. Molte di più quindi dei 952 milioni che continuano a soffrire la fame. Ovviamente in prima fila tra le aree “sprecone” ci sono l’Europa e gli Stati Uniti, ed è proprio qui che ha preso vita il movimento dei freegan, gruppi e persone che recuperano il cibo sprecato dalla grande distibuzione. In Amerca ogni anno si butta al cassonetto tra il 40 e il 50 per cento del cibo che viene prodotto.

In Italia la prima norma a regolare gli sprechi e a promuovere il riutilizzo degli scarti è stata promulgata nel 2007. Si tratta della cosiddetta legge antisprechi, grazie a questa normativa è ora possibile recuperare molti scarti, sia alimentarti che non , che sino al 2007 non potevano essere in nessun modo riciclati.

 Clicca qui per ascoltare la puntata di questa settimana di “A testa in giù”, curata da Lianka Trozzi.

Ospiti della puntata:

Andrea Sparro, Trattoriciclo
Luca Falasconi, Last Minute Market
Abdullah, mercato rionale di Roma

In redazione: Marco Stefanelli, Lianka Trozzi, Andrea Cocco

Terranave è un programma a cura di Marzia Coronati

Proponete la vostra alternativa a radioterranave@gmail.com

 

Terranave è trasmesso da:

Radio Popolare Roma  (Roma, 103.3)  domenica 9,30
Radio Flash (Torino, 97.6)  giovedì 20,00
Radio Kairos (Bologna, 105,85)  venerdì 15,30 – replica sabato 20,30
Radio Città Fujiko (Bologna, 103.1) domenica 13,30
Radio Indygesta (Web Radio)
Radio Onda d’urto (Brescia, cremona, Piacenza, 99.6) mercoledì 13,00

 

Immagine di Napoli Monitor

Top