L’Alchimista 02: Italia al lavoro

Molti paesi europei stanno adottando misure legislative volte a una maggiore flessibilità del mercato del lavoro . Il Lavoro è stata una delle categorie che hanno maggiormente segnato il Novecento e oggi si modifica radicalmente, mettendo in discussione molti dei paradigmi considerati inviolabili fino a non molto tempo fa. Questa settimana L’Alchimista inizia una panoramica sul lavoro nei vari paesi europei. Lo fa a partire dall’Italia, paese indicato dall’OCSE come uno dai mercati del lavoro più flessibili del continente.

“Linee Programmatiche per la Crescita della Produttività e della Competitività in Italia”. Questo è il complicato titolo del documento passato agli onori delle cronache come “Patto per la Produttività”. Un testo che il governo ha stilato nei giorni scorsi insieme alle principali sigle sindacali, ad eccezione della CGIL . Oltre alla CGIL l’accordo non convince parte del mondo accademico e molti esperti economici. Insieme a Nicola Acocella, Riccardo Leoni e Leonello Tronti, Paolo Pini, professore di economia politica presso l’Università di Ferrara, ha redatto un appello, sottoscritto poi da molti colleghi e cittadini, per mettere in evidenza i punti critici del documento.     ”L’accordo sembra innanzitutto spostare eccessivamente il peso della contrattazione collettiva dal livello nazionale a quello aziendale, con grave rischio per il potere d’acquisto dei salari”, sottolinea Paolo Pini, professore di economia politica presso l’Università di Ferrara. “Inoltre”, continua Pini, “i salari vengono legati ai salari secondo un modello di impresa fordista, superato.” “Infine”, conclude Pini, “c’è la questione della rappresentatività dei sindacati, che con questo accordo non è affatto garantita” .

“La produttività non ha niente a che vedere con la distruzione della contrattazione collettiva con l’aumento della precarietà, dello sfruttamento”, commenta Maurizio Landini, segretario nazionale della FIOM, che continua: “L’Italia è indietro per un deficit di investimenti in ricerca, innovazione, per un’insufficienza dimensionale delle imprese, per uno stato di sofferenza dei settori strategici”.

Ospiti della trasmissione:

-Maurizio Landini, segretario nazionale FIOM/CGIL
-Paolo Pini, professore di economia politica presso l’Università di Ferrara
-Andrea Baranes, Fondazione Culturale Banca Etica

L’Alchimista viene trasmesso da:

-Radio Citta Fujiko,  il  lunedì alle ore 13.00
-Radio Beckwith, il mercoledì alle ore 10.00 e in replica la domenica alle ore 13,30
-Radio Flash, il martedì alle ore 20
-Radio Kairos, il mercoledì alle ore 15,30 e in replica il sabato alle ore 20.00

In redazione: 
Ciro Colonna

Top