Cinecittà, sciopero di cittadinanza

Il municipio X di Roma è storicamente territorio vivace dal punto di vista dell’attività politica di movimento e dell’associazionismo. Non stupisce quindi che proprio in questo contesto sia stato lanciato il primo esperimento di sciopero di cittadinanza su scala territoriale. “Il tentativo”, racconta Alessandro Luparelli di Cinecittà Bene Comune, “è quello di riconnettere le tante vertenze sul lavoro che hanno luogo in questo territorio, come ad esempio quella dei lavoratori degli studios di Cinecittà, per prefigurare un’alternativa organica alle politiche degradanti che vengono imposte sul lavoro a livello europeo e governativo”.

“La vertenza degli studios”, continua Luparelli, “è paradigmatica dei problemi che vive il territorio e l’intera città di Roma, dove sempre più si abbandonano attività produttive e caratterizzanti i territori e la loro identità, in virtù di speculazioni edilizie a esclusivo favore dei costruttori di turno.”

Lo sciopero vedrà numerose iniziative durante tutta la giornata del 27 settembre, picchetti e assemblee che culmineranno nel corteo convocato alle 17.30 in piazza di Cinecittà.

 

Top