Il disastro ENI in Nigeria

“La compagnia petrolifera italiana ENI  è responsabile di diffusi danni all’ambiente e dell’inquinamento irreversibile prodotto dalle sue attività nel delta del Niger”.  Godwin Uyi Ojo è il direttore dell’associazione nigeriana  Environmental Rights Action è snocciola dati sul disastro compiuto dalla compagnia petrolifera di bandiera in decenni di attività. Dal Gas Flaring, pratica vietata dalla legge nigeriana, agli sversamenti dagli oleodotti “Eni” è coinvolta nella distruzione dell’ambiente, nel peggioramento delle condizioni di vita delle comunità locali e nella violazione dei diritti delle persone”. Nell’intervista realizzata negli studi di Amisnet a Roma, Godwin spiega perché.

L’8 maggio nel corso della sua visita a Roma Godwin è intervenuto all’assemblea degli azionisti ENI. Leggi il comunicato della Campagna per la Riforma della Banca Mondiale.

Top