L’Alchimista_11: come si specula sui debiti sovrani

Che la speculazione sui mercati finanziari sia uno dei fattori che principalmente ha determinato la crisi finanziaria è ormai di dominio pubblico. Altrettanto risaputo è che la stessa speculazione sia tra i maggiori responsabili delle oscillazioni di mercato e dell’acuirsi delle difficoltà di molti stati nel gestire i propri debiti pubblici. Ma come si specula sui debiti sovrani? Quali i meccanismi? “Uno dei principali metodi consiste nel trattare prodotti derivati, una sorta di assicurazioni sui titoli di stato”, spiega Andrea Baranes. In sostanza si scommette sulla tenuta dei titoli di stato di specifici paesi, causando forti oscillazioni di questi titoli e influenzando la stabilità di questi stessi paesi.
Si tratta di meccanismi che si potrebbero arginare, per esempio vietando di commerciare in prodotti derivati senza essere in possesso dei titoli originali. “L’esempio potrà apparire banale”, continua Baranes, “ma come non è possibile assicurare un’automobile che non si possiede non dovrebbe essere possibile assicurare un titolo di cui non si dispone. E’ come assicurare contro il fuoco la casa del proprio vicino: non è possibile perchè nel caso in cui la casa andasse a fuoco si incasserebbe il premio senza aver subito alcun danno. Sono ovvietà nell’economia reale che incredibilmente non trovano riscontro nella finanza”. I risultati sono sotto gli occhi di tutti e il perchè della non applicazione di misure di contenimento di queste dinamiche non va ricercato in motivazioni tecniche quanto nella mancanza di volontà politica.

Le altre puntate de l’Alchimista

Top