In corteo contro il bilancio di Alemanno

Il 30 maggio è in discussione il bilancio comunale 2011 per il comune di Roma. Contemporaneamente movimenti e sindacati di base hanno convocato una manifestazione che dal Colosseo raggiungerà piazza del Campigodlio. Oltre al cronico ritardo con cui la giunta Alemanno approva il bilancio comunale, vengono contestati i tagli alla spesa sociale e alle risorse destinate ai municipi. Al centro dei temi portati in piazza anche la crisi delle aziende municipalizzate e l’intenzione della giunta di formare una holding per privatizzarle. Al termine del corteo è previsto un incontro tra una delegazione dei manifestanti e rappresentanti del governo cittadino. “La manifestazione ha notevolmente ecceduto, per numeri e composizione, le strutture che la hanno convocata”, racconta ai nostri microfoni Lorenzo di Strike, Spazio Pubblico Autogestito. “Siamo determinati a strappare ad una giunta in ginocchio quanti più risultati concreti possibili”, continua. Nel giorno della debacle elettorale della destra nelle elezioni amministrative la giunta Alemanno, in difficoltà strutturale da mesi, si trova ancora una volta a confrontarsi con la città reale, che reclama reddito, welfare e servizi.

Top