Non te la prendere se non ce l’hai fatta

“Non te la prendere se non ce l’hai fatta! Profughi ritornati in Etiopia” è il titolo del nuovo audiodocumentario di Roman Herzog, che sarà presentato in anteprima oggi, venerdi’ 13 maggio alla Casa del Cinema di Roma, alle ore 20.30.

Il giornalista Roman Herzog, dopo avere studiato e raccontato la situazione dei migranti che attraversano la Libia, ha pensato di proseguire a ritroso il viaggio delle persone che dall’Africa sub-sahariana si spostano verso il vecchio continente ed ha scelto di andare in Etiopia, un paese che ospita un gran numero di rifugiati, essendo uno dei pochi in Africa ad avere una legge sull’asilo. Sono molti i profughi provenienti dai peasei dell’Africa sub-sahariana che hanno deciso di non intraprendere il pericoloso viaggio verso l’Europa, attraverso il deserto e gli inumani centri di detenzione libici, ma di scegliere un’altra possibilità, e spesso questa possibilità si chiama Etiopia. Nella nazione africana negli anni ‘90 i profughi erano un milione, oggi sono circa 400mila, una cifra importante per un paese molto povero, con circa 80 milioni di abitanti. Nello stato etiope infatti i profughi, anche se non hanno prospettive davanti a loro, trovano un posto sicuro in cui stare. Secondo Herzog, a seguito della guerra in Libia la fuga di massa verso l’Etiopia, che sempre c’è stata, in queste settimane aumenterà. “Purtroppo dubito che il problema dei profughi, che finiscono in orrende carceri per migranti e non godono di nessun diritto nei paesi del nord-africa, a seguito di queste rivoluzioni cambierà” ha detto Roman, soprattutto in Libia, nota per una politica dell’asilo inesistente e un trattamento dei profughi inumano”.

Top