Londra: manifestazione nazionale contro l’austerity.

Durante tutta la giornata del 26 marzo Londra è stata scossa dall’imponente manifestazione convocata dai sindacati contro le misure di austerity portate avanti dal governo presieduto da David Cameron. Le modalità della manifestazione hanno determinato il collasso delle vie di comunicazione nella capitale londinese: oltre al corteo, cui hanno preso parte circa centomila persone, sono state infatti portate a termine azioni in tutta la città, blocchi del traffico, sanzioni a banche ed esercizi commerciali ritenuti colpevoli di lucrare sulla crisi. Forte la presenza delle componenti sociali, non necessariamente legate ai sindacati. Tra queste spicca quella degli studenti, già resisi protagonisti in autunno di clamorose e massiccie iniziative spontanee contro la crisi e le misure di austerity. Tra i temi al centro della giornata la contrarietà alla guerra in Libia, considerata funzionale unicamente agli interessi del governo e delle compagnie petrolifere. Voci dal corteo parlano della possibile occupazione a oltranza di Trafalgar Square.

Top