Babush 20: Periferie neomelodiche

I nostri percorsi metropolitani questa settimana partono da Tor Bella Monaca, perferia est di Roma. Da anni la musica più ascoltata dai giovani e meno giovani di questo quartiere è la musica napoletana, e in particolar modo il genere neomelodico. Un filone il cui precursore fu Mario Merola, negli anni ’80, e che ha continuato la sua ascesa attraverso artisti come Gigi D’Alessio, Nino D’Angelo, Gianni Celeste, Gianni Vezzosi.
Partita da Napoli, la musica neomelodica ha presto fatto il giro dell’Italia e non solo. Ascoltato nelle borgate di molte metropoli del nostro paese, da Reggio Calabria a Napoli a Roma, il neomelodico ha due  anime: da un lato costituisce il folklore odierno partenopeo, raccontando la vita quotidiana della gente di borgata, dall’altro è strumento di esaltazione della cultura camorristica e della malavita come unico stile di vita possibile.
Apprezzata da ampi strati della società, è invece criticata da molti musicisti e sociologi, che condannano il basso livello di sonorità e contenuti. Eppure il genere continua a fare breccia nei cuori di migliaia di italiani.
Ospiti della puntata:

Francesca Viscone, giornalista e scrittrice
Marcello Ravveduto, sociologo
Luca Persico, voce dei 99 Posse
Gli abitanti di Tor Bella Monaca
In redazione: Ciro Colonna, Marzia Coronati, Andrea Cocco
Top