La montagna sacra e il cubo mistico

Radio Pimienta 100.3 FM nord di Tenerife e La Palma, Canarie, Spagna

Proseguono le proteste contro la proposta di riattivazione del progetto dello scultore basco Eduardo Chillida: un’opera d’arte all’interno della montagna di Tindaya, nell’isola di Fuerteventura.

Il progetto, come racconta lo stesso Chillida, è nato durante una notte insonne, in cui lo scultore immaginò di svuotare una montagna per creare al suo interno uno “spazio mistico”. Così negli anni ’90, Chillida ha creato, all’interno della montagna di Tindaya , un cubo di circa 50 metri di lato, per realizzare il quale sono stati estratti 125.000 metri cubi di pietra.
Il progetto venne interrotto a causa delle proteste degli ecologisti che evidenziarono la pericolosità per l’ecosistema della messa in opera di questo monumento.
Dopo 18 anni il presidente del governo delle Canarie Paulino Rivero e i parenti di Chillida firmano un accordo per la riattivazione di un concorso pubblico che, nel giro di pochi mesi, permetterà di aggiudicarsi il progetto interrotto. Una commessa da 75 milioni di euro che, secondo Rivero, non costerà nulla ai cittadini. La “montagna sacra” di Tindaya, che si estende per 186,7 ettari ed è alta 401 metri, nel passato è stata simbolo mistico e spirituale degli indigeni.
Radio Pimienta segue da tempo la vicenda e ha anche realizzato uno speciale dal titolo “Salvar Tindaya. El poder contra el mito”.

Top