Babush 14: omosessualità, “guarire” si può?

In Italia se ne parla da poco, ma oltreoceano il tema delle “terapie riparative” per l’omosessualità alimenta il dibattito ormai da qualche anno.

L’omosessualità è una malattia? Una condizione da cui bisognerebbe cercre di uscire? La pensa così uno dei guru delle terapie riparative, Joseph Nicolosi, fondatore del NARTH, National Assosiation for research and therapy of Homosexuality. Secondo Nicolosi non esistebbero persone omosessuali ma “eterosessuali latenti”, che a causa di condizionamenti familiari o ambientali, esperienze traumatiche o altro si troverebbero ad affrontare un disordine emotivo che sfocerebbe quindi nell’attrazione per individui dello stesso sesso. Un attrazione che causerebbe sofferenza, inaccettabile perchè in disaccordo con la natura umana come le stesse differenze  fisiologiche tra i sessi suggerirebbero. Una teoria che si sposa bene con le idee degli integralisti cristiani ma che secondo tutte le organizzazioni sanitarie internazionali non ha alcun fondamento scientifico.

Ospiti della puntata:

Top