Acqua: Veolia denuncia due documentaristi tedeschi

Il gruppo Veolia ha denunciato per diffamazione i due registi tedeschi Leslie Franck e Herdolor Lorenz, autori del documentario “Water Makes Money”. L’azienda francese, numero uno mondiale nel settore dell’acqua, presente in 69 paesi, insieme all’altro colosso francese Suez, è al centro di un’inchiesta sulla gestione privata dell’acqua.

Partendo dall’esempio francese, dove l’acqua corrente di otto cittadini su dieci è gestita da una delle due aziende, gli autori mettono in luce i limiti della privatizzazione delle rete pubbliche di distribuzione dell’acqua. Aumento del prezzo, scarsa qualità del servizio e mancanza di trasparanza sono le principali accuse rivolte dalle associazioni cittadine alle aziende dopo le privatizzazione. Tanto è che un centinaio di municipalità francesi, tra cui Parigi, cercano ora di fare marcia indietro e di riacquistare le rete di approvigionamento.

Per produrre il film, i registi hanno fatto appello alla generosità dei cittadini, raccogliendo soldi tramite un appello lanciato su internet. Hanno scelto questo modo originale perchè nessuna TV era disposta ha finanziare un simile lavoro: “almeno cinque TV hanno iniziato inchieste sul tema, ma hanno dovuto rinunciare a causa di pressione venute dall’alto, non si poteva fare un simile progetto in Francia”, ha detto Jean-Luc Touly, un ex-dipente di Veolia, al giornale Rue89.

Già nel 2008, l’aziende Suez aveva denunciato per diffamazione un altro documentario, “Flow, For Love of water”, sulla privatizazzione dell’acqua in America Latina. Il tribunale di Parigi ha ha assolto i documentaristi ma l’azienda ha fatto ricorso.

Top