Book-Block: sondaggio per stabilire i nuovi titoli.

Si è appena conclusa alla Sapienza di Roma la conferenza stampa che ha reso pubblici i risultati del sondaggio lanciato da uniriot, sondaggio volto a stabilire collettivamente i titoli dei libri che gli studenti utilizzeranno domani in piazza come scudo, nel tentativo di raggiungere i palazzi del potere e sfiduciare il governo e con esso l’intera classe politica.

Nelle scorse settimane aveva destato scalpore il fatto che gli studenti si difendessero dalle cariche della polizia con scudi raffiguranti libri più o meno famosi, tra i quali figuravano molti classici della letteratura mondiale e la stessa costituzione italiana. L’iniziativa, dall’altissimo valore simbolico, ha fatto il giro del mondo, ed è stata ripresa persino dagli studenti inglesi, impegnati in queste settimane in battaglie simili a quelle dei loro colleghi italiani.

Di qui l’idea di uniriot di lanciare un sondaggio che coinvolgesse ancor di più l’intero corpo studentesco nel costruire questo innovativo ed ironico strumento di lotta. Tra gli autori più gettonati figurano Focault, Orwell, Balestrini, Evangelisti, Deleuze, Spinoza, ma anche Pirandello, Eco, Shakespeare, Calvino, Dante e  Omero.
Dopo la conferenza stampa gli studenti hanno immediatamente proceduto alla fabbricazione dei nuovi “libri”.

Top