Riforma Gelmini, slitta il voto in Senato: il commento degli studenti.

Dopo la prova di forza di martedì 30 novembre, giorno in cui la Camera dei Deputati, a fronte delle massiccie proteste di piazza e nonostante la fragilità del Governo, ha approvato la contestata riforma dell’Università, giunge oggi la notizia dello slittamento della votazione al Senato a dopo il 14 dicembre, giorno in cui è stata calendarizzata la messa ai voti delle mozioni di sfiducia.

La decisione, presa stamattina nel corso di una concitata riunione della conferenza dei capi gruppo al Senato, rappresenta una nuova battuta d’arresto per la compagine governativa, e si iscrive nel dibattito più ampio sulla prosecuzione o meno del percorso di questo esecutivo.

Intanto gli studenti festeggiano – sottolineando il proprio ruolo in questa delicata fase politica – e rilanciano sulle mobilitazioni, non esclusivamente contro la riforma dell’università ma in decisa opposizione al Governo, che giudicano ormai al capolinea.

Top