Ferrovie: ditte appaltrici al binario 1 della stazione Termini

Sono un centinaio gli operai che hanno occupato il binario 1 della stazione Termini a Roma, per protestare contro i tagli ventilati da Trenitalia e richiedere il versamento dei salari bloccati. I lavoratori addetti alla ristorazione, alle pulizie e alla sistemazione delle cuccette, non lavorano direttamente per Trenitalia ma per ditte a cui viene subappaltato l’espletamento dei servizi.  “Quando i soldi non sono bloccati, i versamenti arrivano dopo 180 giorni”, racconta Domenico, che lavora alla RSI Italia. “Di consequenza le ditte appaltatrici pagano anche loro in ritardo i loro dipendenti o addiritura non li pagano”. I lavoratori hanno chiesto un incontro con i dirigenti di Trenitalia. Al centro delle loro preoccupazione: il desinvestimento progressivo del trasporto ordinario a favore dell’Alta Velocità. “Noi siamo l’annello debole della catena, quindi cominciano da noi. Ma questa politica avvrà delle consegueze per altri lavoratori”, conclude Domenico.

Sullo stesso argomento, il servizio di Ciro Colonna:

Top