Cile: attentato alla libertà di espressione

FREQUENZE RADIO DAL MONDO
RADIO TIERRA – am 1300 – Santiago (Cile)

Membri della Brigada de Delitos contro la Proprietà Intelettuale della Polizia di Investigazioni del Cile hanno fatto irruzione martedì 8 novembre negli studi di Radio Tentacion de Paine. Il direttore della radio, Marcelo Nunez Fuentes, ha spiegato che le forze dell’ordine sono arrivate alle 11 del mattino con un ordine di perquisizione. Durante le operazioni, la polizia ha sequestrato i trasmettitori e un computer della emittente comunitaria, e due collaboratori della radio sono stati arrestati.

L’azione è stata denunciata da Radio Tierra, un’altra emittente comunitaria del Cile che trasmette dal 1991. Radio Tierra è il risultato dell’esperienza della Corporazione di sviluppo della donna La Morada, un’associazione di donne senza fine di lucro che da 25 anni costruisce azioni e lotte legate, tra l’altro, allo sviluppo della comunicazione.

in Cile le azioni contro le radio comunitarie sono autorizzate dall’articolo 36 b della Legge sulle Telecomunicazioni. La norma sanziona con il carcere chi trasmette senza licenza e senza il permesso delle autorità. L’Associazione Mondiale di Radio Comunitarie (AMARC) ha sollecitato più volte la modifica di questa legge che viola il diritto fondamentale della libertà di espressione. Solidarietà alla radio cilena è arrivata da diverse radio comunitarie, nonchè dallo stesso AMARC, proprio in questi giorni riunito in una conferenza mondiale a La Plata, Argentina.

Ascolta la diretta di Radio Tierra

Top