Costa d’avorio: la diaspora alle urne

FREQUENZE RADIO DAL MONDO
Africa n°1 –91.1 FM-Abidjan (Costa d’Avorio)
La partecipazione alle elezioni del 31 ottobre scorso in Costa d’Avorio ha raggiunto cifre imponenti. Secondo
le prime stime l’80 per cento degli aventi diritto è andato a votare per eleggere il presidente della Repubblica. Annunciato dal 2005 e rimandato per 5 anni, il voto di domenica ha una portata strorica per un paese diviso in due dopo la guerra civile scoppiata nel 2002. In attesa dei risultati che verranno resi noti mercoledì, Africa N°1 si rivolgere agli ivoriani della diaspora per capire come si è svolto il voto all’estero. Mentre in Costa d’Avorio lo scrutinio si è svolto con calma, nonostante la palpabile tensione, lo stesso non è accaduto nei vari seggi attrezzati in Francia, dove a molti è stato impedito di votare per mancanza di prove certe sulla nazionalità. Tutto bene invece ad Atlanta, Washington, Boston e nelle altre città statunitensi dove si è votato. “L’imparzialità è stato il nostro motto” spiega uno degli organizzatori del voto ivoriano negli USA intervistato da Africa n°1.
Top