Occupazione: la complicità delle università israeliane

La campagna di boiccottaggio delle istituzioni accademiche e culturali israeliane è un’iniziativa del mondo accademico palestinese, iniziata nel 2004, e ha per scopo denunciare la complicità con l’occupazione delle terre palestines. Per anni gli accademici israeliani e palestinesi hanno lavorato insieme e la speranza per i palestinesi era con la collaborazione il mondo accademico israeliano si sarebbe mobilizzato contro l’occupazione. Nessuna istituzione accademica israeliana ha mai denunciato però la repressione e l’occupazione in questi anni. Abbiamo parlato di tutto questo con Martina Pignatti, dell’organizzazione italiana Un Ponte per… che oggi a Ramallah ha organizzato un laboratorio sulla questione. Con Martina abbiamo anche parlato delle consequenze dell’occupazione sull’università e sugli studenti, ma anche sull’educazione dei più giovani.

Le altre notizie dal Forum

Top