Palestina: la conferenza degli olivi

Il 19 ottobre a Ramallah, presso la sede della Mezza Luna Rossa Palestinese, si è tenuta uno conferenza organizzata dai comitati popolari palestinesi in occasione della raccolta stagionale delle olive. La conferenza cui partecipano i leader dei comitati, attivisti israeliani e un centinaio di internazionali,  si è aperta con il saluto del ministro palestinese “per gli affari del muro” cui è seguito il dibattito sul futuro del movimento di resistenza popolare non violenta e le strategie da percorrere per aumentare la pressione internazionale su Tel Aviv affinché  Israele rispetti il diritto internazionale. Il legame con la campagna internazionale per il boicottaggio, il disinvestimento e le sanzioni a danno dell’economia israeliana è stato nuovamente sottolineato, come l’esigenza di un maggior coordinamento tra i vari comitati locali e con le ONG ed associazioni internazionali impegnate per la pace in Medioriente. Tra le proposte anche quella di organizzare iniziative in date significative, come il 9 novembre (anniversario del crollo del muro di Berlino), con l’intento dichiarato di raggiungere una maggior visibilità nei media anche stranieri e rendere chiaro alla società civile internazionale che la lotta palestinese è parte della lotta globale per la pace, i diritti umani e la libertà e che quindi non è da considerasi come una questione a sé stante, avulsa dalle lotte che riempiono le piazze europee e di tutto il mondo.

Top