Il problema dell’acqua in una prospettiva globale.

Continuano le nostre cronache da Enlazando Alternativas 4, il vertice dei popoli che si sta tenendo in questi giorni a Madrid.

Durante la giornata di sabato 15 maggio si sono tenuti la maggior parte dei laboratori previsti. Tra questi, ci è sembrato di particolare interesse e pertinenza con quanto sta avvenendo in Italia, quello che ha riunito attivisti di movimenti per l’acqua provenienti da svariati paesi dei continenti europeo e sudamericano.
Il confronto è stato a volte difficoltoso a causa delle differenti problematiche con cui le diverse realtà sono abituate a confrontarsi. Problemi di lessico, innanzitutto: cosa vuol dire privatizzare l’acqua, cosa invece privatizzare il servizio di distribuzione…
Dai differenti punti di vista sono emersi una serie di punti comuni che le varie realtà si propongono di declinare secondo le specificità territoriali. Gli attivisti si impegnano senz’altro a lottare perché venga sancito il diritto di ciascuno a un minimo diario di acqua, minimo fissato convenzionalmente in 50 litri, secondo un’indicazione dell’OMS.

Top