Bangladesh: il governo apre alle radio comunitarie

Per la prima volta nella storia del Paese, il 21 aprile il Ministero dell’Informazione del Bangladesh ha approvato 12 nuove licenze per l’inizio delle operazioni tecniche di 12 radio comunitarie nel paese. La decisione e’ stata presa in ottemperanza al “Right Information Act”, una legge che vuole promuovere il pluralismo e la libertà di espressione, promulgata nel 2009.

Il principale obiettivo delle nuove antenne, sarà la promozione dei diritti civili dei cittadini e un aumento delle informazioni, soprattutto in ambito rurale, in un linguaggio comprensibile e accessibile a tutti. Oltre all’agricultura, al centro delle linee editoriali delle stazioni ci saranno l’educazione, la salute, la prevenzione dei disastri ambientali, i diritti delle donne e dei minori.

Top