Roma: Racconti di fughe dalla guerra

Cosa vuol dire scappare dalla guerra e richiedere asilo in Italia? Il 30 marzo Mohammed e Alì, rifugiati afgano e ivoriano, racconteranno la loro esperienza di vita in una serata dedicata alla tematica del diritto di asilo.

L’iniziativa, promossa dal Servizio Civile Internazionale e dalla onlus Laboratorio 53, si svolgerà alla Città dell’Utopia, nel quartiere San Paolo. Durante la serata si sensibilizzerà sul tema del diritto d’asilo, dipingendo un quadro delle legislazioni europee insieme alla professoressa Enroca Rigo, dell’Università degli studi Roma 3, e ascoltando le voci di chi ha chiesto asilo nel nostro paese.
“In Italia questa questione è all’ordine del giorno” ha spiegato Riccardo Carraro, del Servizio Civile Internazionale. “Secondo recenti statistiche le domande di asilo nel nostro paese sono dimunite del 42%. Questo dato ovviamente non  è dovuto a una diminuzione dei conflitti nel mondo, ma ad una serie di politiche securitarie – prima tra tutti quella dei respingimenti – che ha impedito l’accesso di possibili richiedenti asilo nel nostro paese”.

La serata inizierà alle 19, con una apericena ivoriana, per poi continuare con il dibattito. Alle 21,30 sarà proiettato il film “Cose di questo mondo”, di Michael Winterbottom.

L’evento si muove nel quadro del progetto europeo “Yourope for rights”, cofinanziato da Eacea. Nato con l’obiettivo di creare ulteriori occasioni di interazione tra popolazione di accoglienza e popolazione migrante, il progetto vuole anche sensibilizzare la società civile rispetto ai bisogni di chi viene in Europa per richiedere asilo. All’incontro del 30 marzo seguiranno una serie di altri eventi nel mese di giugno, attorno alla giornata del rifugiato (20 giugno), che si concluderanno con un evento finale a Roma,  che coinvolgerà tutti i partners coinvolti nel progetto.

Top