Passpartù 39: L’isola dei turchi invisibili

Federico Miragliotta, direttore del Centro di Primo Soccorso e Accoglienza di Contrada Imbriacola di Lampedusa, ci ha accompagnato a fare una visita nel complesso. Il centro oggi è vuoto. Da circa due mesi nessun migrante arriva sull’isola, ma il padiglione distrutto da un incendio a febbraio è stato ricostruito a tempi record. La politica dei respingimenti tanto voluta dal nostro Governo agli occhi di tutti i lampedusani sembra solo l’ennesima presa in giro.

Non solo infatti il centro di Imbriacola è stato ristrutturato, ma si sta anche portando avanti un progetto di costruzione di un Centro di Identificazione ed Espulsione a ponente di Lampedusa, nell’ex base Nato Loran. Le dichiarazioni del Ministro degli Interni Maroni, che a febbraio aveva dichiarato in una conferenza a Varese la volontà del Governo di costruire il Cie, sono divenute realtà. Oggi nell’area militare si possono vedere i container che faranno parte del carcere.

Le proteste di questo inverno, che hanno fatto parlare tutti i mezzi di informazione nazionali, si sono rotte in pezzi: da una parte chi lottava per i diritti dell’isola e per i diritti dei migranti, come l’associazione Askavusa,  e dall’altra chi strumentalizzava il “problema immigrazione” per ottenere i diritti dell’isola, come l’associazone Sos Isole Pelagie.
Ma quei giorni di gennaio non sono stati tutti sprecati, anzi. Molti lampedusani ancora oggi ricordano quei momenti come magici, “è stato il primo incontro diretto con i migranti, quelli che a Lampedusa chiamiamo turchi, e che il “sistema accoglienza” fa di tutto per rendere invisibili”.

Le voci che avete ascoltato in questo speciale dall’isola di Lampedusa erano quelle di Federico Miragliotta, Salvatore Cappello, Giacomo Sferlazzo, Antonio, Giusy Nicolini, Mauro Buccarello, Gianluca, Luciano.

Ringraziamo di cuore Annalisa e Gianluca, Damiano, Gianfranco Rescica, che ha intervistato Luciano, Pino Gamberino, autore del brano Luna di Lampedusa, Margherita, Damiano e tanti altri ancora che hanno reso possibile la realizzazione di quest’ultima puntata di Passpartù.

I brani “Aggregazioni e Disgregazioni” e “Libertà” sono di Giacomo Sferlazzo.

Il programma è stato curato da Elise Melot e Marzia Coronati.

Related posts

Top