Gaza: Israele assedia lo “spirito di umanità” del Free Gaza Movement

Da ieri notte la nave “Spirit of  Humanity” è circondata dalla marina israeliana nelle acque di Gaza. Si tratta dell’ottavio viaggio organizzato dal Free Gaza Movement per rompere l’assedio alla Striscia, la nave porta con sè 14 tonnellate di cemento, giocattoli e 21 attivisti tra cui il premio nobel per la pace Mairead Maguire e la ex Rappresentante al Congresso USA Cynthia McKinney. La Spirit of Humanity avrebbe dovuto partire il 25 giugno dalle coste di Cirpo alla volta di Gaza, attraversando acque internazionali e palestinesi e senza passare per acque israeliane.  Mentre scriviamo la Spirit è circondata da 6 navi da guerra israeliane e stà tentando di proseguire il suo viaggio nonostante le minacce di abbordaggio da parte dei militari.

Nelle 7 missioni che hanno preceduto quella della Spirit il Free Gaza Movement è riusciuto a far attraccare 4 navi. Durante l’operazione Piombo Fuso scatenata a dicembre/gennaio del 2009 dalle autorità di Tel Aviv contro Gaza la nave Dignityche si recava a prestare soccorso alla Striscia è stata attaccata e speronata dalla marina Israeliana, ed è per questo che stavolta il Free Gaza Movement aveva avvisato della partenza le autorità israeliane ed ha chiesto a quelle cipriote di perquisire la Spirit of  Humanity per garantire che non contenesse nulla che potesse rappresentare un pericolo per lo stato ebraico. A seguito di tale avviso Israele ha fatto sapere che le acque palestinesi sono considerate ancora zona di guerra, nonostante il cessate il fuoco.

Aggiornamento, pochi minuti fà abbiamo ricevuto questa mail da Ramzi Kysia:

Dear Friends,

We’ve just received word from the Spirit of Humanity. They are 24 miles off the coast of Gaza, and are still surrounded by Israeli warships. Israeli Occupying Forces have threatened to take violent action against the small boat unless it turns around. They will not turn around.

Our people on the boat have slowed their speed significantly and are telling the Israelis that they must not fire on unarmed human rights workers and journalists, including Nobel peace prize laureate Mairead Maguire and former U.S. Congresswoman Cynthia McKinney. Regardless of Israeli threats, they will not turn around. They continue, slowly, sailing toward Gaza.

La mail si conclude con l’appello a chiamare ed i numeri di telefono degli uffici delle autorità Israeliane da contattare per chiedere l’interruzione dell’operazione contro la “Spirit of Humanity”:

PLEASE immediately call Israeli Occupying Forces and demand that they STOP threatening the Spirit of Humanity.

CALL & FAX the Israeli Navy at:
tel: +972 3737 7777 or +972 3737 6242
fax: +972 3737 6123 or +972 3737 7175

CALL Mark Regev in the Prime Minister’s office at:
+972 2670 5354 or +972 5 0620 3264
mark.regev@it.pmo.gov.il

CALL Shlomo Dror in the Ministry of Defence at:
+972 33697 5339 or +972 50629 8148
mediasar@mod.gov.il

Related posts

2 Comments

  1. Khaldoun said:

    Ulteriore aggiornamento:

    La Spirit of Humanity è ora al rimorchio della marina israeliana alla volta di un porto in Israele. La nave è stata abbordata in acque palestinesi e gli attivisti per i diritti umani presenti sulla nave si dichiarano “rapiti” dalle autorità di Tel Aviv. Il canale all news arabo Al Jazeera stà seguendo l’evoluzione della situazione con un giornalista ed un camareman a bordo della nave, i colleghi in studio hanno dichiarato di ritenere direttamente responsabile il governo israeliano dell’incolumità dei propri inviati e degli altri passegeri della nave.

    Maggiori informazioni ed aggiornamenti: http://www.freegaza.org/

Comments are closed.

Top