Passpartù 28: Il doppio primo maggio dei lavoratori stranieri

La crisi economica e la disoccupazione stanno colpendo tutto il paese, ma per i migranti il problema è doppio. Chi perde il lavoro infatti, perde anche il permesso di soggiorno. “Noi oggi consideriamo privilegiati coloro che perdono il lavoro ma non rischiano di doversene andare dall’Italia” ci raccontano. Secondo la nostra legge infatti permesso di soggiorno e contratto di lavoro camminano insieme. Tra le maggiori richieste dei lavoratori stranieri, la modifica di questa norma e un maggior sostegno da parte dei sindacati. In questa puntata di Passpartù a ridosso del primo maggio diamo voce ai lavoratori stranieri di tutta Italia. Ci parleranno della difficoltà a rinnovare il permesso di soggiorno quando il tasso di disoccupazione continua ad aumentare, ma anche delle problematiche relative ai decreti flussi e alle conseguenze negative che questi decreti hanno generato nel tempo e che continuano a generare.

Il vincolo permesso di soggiorno/contratto di lavoro non solo costituisce una forte minaccia per il lavoratore, ma ha generato nel tempo anche un preoccupante fenomeno di mercato nero dei contratti di lavoro. Imprenditori, speculatori e contrabbandieri di uomini offrono contratti costosissimi e a volte fasulli alle persone già quando si trovano nel loro paese d’origine. Così molte volte accade che un migrante paga migliaia di euro per venire in Italia a lavorare e poi, una volta giunto nel nostro paese, si accorge che il posto di lavoro non esiste o le condizioni non sono quelle che gli si erano prospettate prima della partenza.

Negli ultimi anni un cappello di associazioni di migranti si è organizzato in un forte coordinamento, che racchiude realtà di lavoratori in tutta Italia. L’ultimo incontro del coordinamento c’è stato a Roma il 5 aprile. Un’assemblea nazionale in cui si è parlato, tra l’altro, di diritti dei lavoratori, permessi di soggiorno e razzismo. Al coordinamento partecipano soprattutto le comunità di stranieri che hanno già vissuto nei loro paesi esperienze di sindacalismo e auto-rappresentanza, come i sudamericani, ma cominciano anche a partecipare realtà nuove, i bengalesi, gli indiani e i cinesi di seconda generazione.

Buon primo maggio a tutti!

Ospiti della puntata: Jorge Carazas, Babakar, Baz, Elvio Pasca

Passpartù è un programma a cura di Marzia Coronati

Related posts

Top