Il diario afgano di Emanuele Giordana

“Shabana, una ballerina nota nella North Western Frontier Province del Pakistan, e’ stata uccisa a pistolettate da un gruppo di killer che si erano finti impresari che volevano scritturarla. Il corpo dell’artista è poi stato esposto nel centro di Mingora, una località (un tempo) nota ai turisti nella (ridente) valle dello Swat, appena a ridosse della “cintura tribale” delle Federally Administered Tribal Area . Esibita sulla pubblica piazza col corpo crivellato di proiettili, i suoi cd, alcune fotografie e del denaro sparpagliato. L’omicidio e’ stato rivendicato alla radio da un leader talebano locale probabilmente del gruppo che fa capo a Beitullah Mehsud, il capo dei talebani pachistani”.

Dal diario afgano di Emanuele Giordana. Clicca qui per continuare a leggere le cronache dall’Afghanistan.

Top