Censure cinesi

La Cina torna a censurare i siti internazionali. Le versioni cinesi della Bbc e di Voice of America, visibili negli ultimi mesi con una certa continuità, non sono più consultabili. Alle richieste di spiegazione della Bbc, Pechino ha risposto che la censura sarebbe stata resa necessaria perchè tali siti parlano di “due Cine”, quella di Pechino e l’isola di Taiwan, che per il governo cinese è considerata una provincia non indipendente.

Il 10 dicembre, anniversario della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, 303 persone tra ex funzionari e direttori di giornale, avvocati, professori universitari e artisti hanno firmato lo “Statuto 08”, un documento per chiedere la libertà di pensiero e di associazione politica, un sistema giudiziario indipendente e libere elezioni.

Tags ,

Related posts

Top