Passpartù 03: cultura senza confini?

Un film documentario sui migranti italo-brasiliani, una biografia di una donna eritrea,la testimonianza di Mohsen Melliti, unico regista del grande schermo italiano senza passaporto italiano. Le storie dei migranti raccontate da pellicola e carta.

Clicca qui per ascoltare Passpartù o3_cultura senza confini?

Ospiti della puntata: Federico Ferrone, regista; Mohsen Melliti, regista e sceneggiatore; Raffaele Masto, giornalista

In redazione: Elise Melot, Khaldoun, Marzia Coronati

Il programma è a cura di Marzia Coronati

“Merica”, il film documentario di Federico Ferrone, Michele Manzolini e Francesco Ragazzi sui migranti italo brasiliani, è una raccolta di testimonianze di italo-brasiliani; un lavoro che ripercorre la storia dell’emigrazione italiana in Brasile,e mette a confronto le esperienze di allora con quelle dei migranti di oggi, che dal paese sudamericano si spostano in Italia. Oggi il film sta girando in molti festival italiani, per saperne di più, www.mericadoc.org.

Mohsen Melliti, regista di origini tunisine, vive da venti anni in iItalia. il primo film di Mellitit, “Io e l’altro” è uscito sui grandi schermi a maggio dell’anno scorso. “Mi ci sono voluti venti anni per riuscire a fare un film in Italia”, racconta Mohsen. Mohsen è l’unico regista in Italia che non è cittadino italiano, è un rifugiato politico, e, in quanto tale non ha diritto ad accedere ai contributi del Ministero della cultura, come è possibile per tutti i registi italiani. Non solo: quando il suo lavoro è uscito, non ha potuto presenziare alla prima del suo film in molti paesi, prorpio per il suo status di esiliato politico.

“Libera, odissea di una donna eritrea in fuga dalla guerra” è una biografia scritta a quattro mani dal gironalista Raffaele Masto e dalla protagonista del libro, Feven. Feven è scappata dal suo paese per evitare il servizio militare, che in Eritrea è obbligatorio sia per gli uomini che per le donne, e oggi vive e lavora in Italia.

In chiusura, “Nomadi”, la rubrica a cura di Elise melot, continuerà a occuparsi di tuareg.

Related posts

Top