Medioriente: enti locali palestinesi, israeliani ed europei a Venezia per fare “la pace dal basso”

Si è conclusa il 27 settembre la  Terza Conferenza Europea degli Enti Locali per
la Pace in Medioriente. Si sono incontrati a Palazzo Ducale rappresentanti di enti locali ed associazioni di enti locali palestinesi, israeliani e di tutta Europa. Temi all’ordine del giorno la diplomazia dal basso e la cooperazione decentrata, parola d’ordine concretezza.

Secondo Flavio Lotti, direttore del coordinamento degli Enti Locali Per La Pace, le amministrazioni locali sono più vicine ai desideri dei cittadini, che in Palestina, in Israele ed in Europa desiderano fortemente la pace. Inoltre gli enti locali spesso sarebbero liberi dalle logiche ideologiche o dei grandi interessi che non consentono alla politica di essere efficace in campo diplomatico, per cui una diplomazia dal basso avrebbe una maggior efficacia.

Mentre Avi Rabinovitch, Vicedirettore Generale dell’Unione dei Comuni israeliani, si è detto ottimista sui risultati della conferenza in termini di cooperazione tra città palestinesi ed israeliane, il suo omologo palestinese Issam Akel, Direttore esecutivo dell’Associazione dei Comuni palestinesi, ha sottolineato che finora tale cooperazione si è limitata a progetti con poco effetto sul campo e dal valore prettamente simbolico, mentre ha lodato l’impegno europeo ed italiano in tal senso.

Tra i risultati concreti di questa terza conferenza europea ci sono un piano d’azione degli enti locali impegnati per la pace in medioriente e la nascita di coordinamenti tra le città europee che hanno progetti nelle stesse aree in palestina come ad esempio “Euronablus”.
Secondo gli organizzatori, negli 8 anni in cui è iniziato il percorso del coordinamento degli Enti Locali per la Pace si è ottenuto il risultato di far entrare la questione palestinese nei programmi delle amministrazioni locali e di dare un maggior ordine ed organicità alle attività di cooperazione decentrata.

Per saperne di più vi invitiamo ad ascoltare la puntata di Scirocco, voci dal Mediterraneo on-line da Venerdì 5 ottobre con più interviste ed approfondimenti dalla conferenza di Venezia e non solo.

Related posts

Top