Malmoe: i Rom reclamano un rappresentante a Bruxelles

Una rappresentanza permanente in seno alla Commissione europea e il riconoscimento dello status di minoranza all’interno dell’Unione. Le comunità rom si incontrano al social forum di Malmo per definire una strategia di azione comune e ribadiscono le loro richieste alle istituzioni comunitarie. Lo avevano già fatto lo scorso 16 settembre, quando a Bruxelles si è tenuto un vertice tra rappresentanti della minoranza più grande d’Europa e il presidente della Commissione europea Manuel Barroso. A Malmo, oltre a cercare una risposta comune all’interno dell’Unione i Rom denunciano l’ondata xenofoba dei vari stati membri. “L’Italia è il caso peggiore” commenta Mikai Natshu dei rom di Romania, “perché qui la discriminazione è fomentata da personaggi politici di rilievo”.

Related posts

Top