Balcani: italiani, serbi e albanesi insieme in un progetto

Lavorare insieme per sfatare l’odio etnico tra serbi e albanesi cresciuto dopo la dichiarazione di indipendenza, nel febbrario scorso, della provincia kosovara dal territorio serbo: è l’obiettivo che giovani serbi, italiani e albanesi stanno perseguendo in questi giorni nelle città di Vranje, in Serbia, e Gnjilane, in Kosovo, lavorando in due campi estivi organizzati dalle associazioni Terra del Fuoco e Libera.

L’audio:

Int. di V. Vella. Oliviero Alotto di Terra del Fuoco spiega il progetto.

Il progetto ha preso il via il 21 luglio e prevede una serie di iniziative focalizzate principalmente sulla disputa delle proprietà abitative, tema di forte attualità nei Balcani a seguito del conflitto.

Il progetto si concluderà il 30 luglio con la simulazione di un processo incentrato appunto su quest’ultima problematica. La simulazione avverrà all’interno di un’aula del tribunale locale della città di Gjilane (Kosovo) alle ore 14:00.

Related posts

Top